Asp: saldo posti letto invariato tra Corigliano e Rossano

L’Asp di Cosenza, considerato l’acceso dibattito scaturito unicamente ed esclusivamente per la modifica dello status quo rappresentata dallo spostamento della UO di Lungodegenza (Area Medica) dal P.O. Giannettasio di Rossano al P.O. Compaga di Corigliano, ritiene di dover precisare che l’operazione effettuata è, in quanto a posti letto, a saldo invariato.

Ergo i posti letto dell’Area Medica: Lungodegenza + Medicina interna già attivi, restano pertanto numericamente identici.

La somma dei posti letto di Medicina interna e quelli di Lungodegenza rimane tale e quale rispetto a quando gli stessi erano allocati in due presidi diversi dello stesso Spoke. Ogni altra affermazione è dunque menzogna. Coloro che sostengono, sulla base di libere interpretazioni che il Management dell’Asp persegue il disegno di smantellamento della sanità nella Sibaritide, certamente lo fanno senza alcun fondamento di realtà ed il loro giudizio è falso. Tale giudizio non poggiando sugli atti e sui fatti posti in essere dal 2016 ad oggi dal Management Aziendale non è aderente alla realtà oggettiva da chiunque apprezzabile. A tal fine si ricorda che sono stati attuati interventi strutturali per il GIannettasio e per il Compagna, si è rinnovato in parte il parco tecnologico con l’acquisto di apparecchiature elettromedicali, si è attivata la Rmn, si è proceduto all’assunzione del personale autorizzato, sono stati assunti il Direttore dell’Oc di Chirurgia Generale e quello di Nefrologia e Dialisi in sostituzione di coloro che erano andati in pensione. E’ in itinere il concorso per Diretto dell’Uoc di Ortopedia e di Ostetricia e Ginecologia.

Tutto ciò rende evidente che quanto affermato relativamente all’ipotesi di smantellamento è in pieno contrasto con le condotte assunte dall’Asp, che ha invece, in parte, realizzato e per il resto già deliberato quanto previsto dai DCA per gli Ospedali di Zona disagiata. Sul piano strutturale in questo presidio si è proceduto alla ristrutturazione del P.S., alla realizzazione della Camera calda, alla ristrutturazione della Dialisi;  è in fase di ultimazione la ristrutturazione degli spazi che ospiteranno la Uoc di Medicina Interna, è stato trasmesso alla Sua il progetto per la gara della ristrutturazione delle Sale Operatorie unitamente alla richiesta del relativo finanziamento.

Per il territorio di Cariati si sta procedendo alla realizzazione della Casa della Salute previa verifica del possesso dei requisiti strutturali dell’ex Ospedale cosentino.

Sono stati assunti Dirigenti Medici, Infermieri, Tecnici di Radiologia, sono in itinere le procedure per l’assunzione di Biologi e di altre professionalità. Questo è quanto. Ricordando le condizioni nelle quali versava il Sistema Sanitario della Sibaritide al momento dell’insediamento dell’attuale Management e il tempo necessario per l’espletamento delle gare d’appalto e per il reclutamento del personale, quanto realizzato non va certamente nella direzione di un disegno di smantellamento così come imputato al Dg dell’Asp, E’ piuttosto conseguente all’immaginario dei soggetti che valutano la realtà in maniera distorta o sotto la spinta di speculazioni manipolati. comunque si resta a disposizione per un pubblico confronto con gli assessori e sostenitori della tesi dello “smantellamento” e si attende di conoscere, da parte di costoro, gli elementi oggetti posti alla base della loro affermazioni.