Successo per la “Giornata del mare e della cultura marinara”

Manifestazione didattica e informativa presso l’Istituto comprensivo “Gaetano Cistaro” di Guardia Piemontese

In occasione della “Giornata del mare e della cultura marinara”, si è svolta una interessante manifestazione didattica e informativa presso l’Istituto comprensivo “Gaetano Cistaro” di Guardia Piemontese, che comprende i plessi delle Scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado di Guardia Piemontese, Cittadella e Acquappesa. Vi hanno partecipato, oltre al dirigente scolastico Leopoldo Di Pasqua e ai docenti dello stesso istituto, il presidente della Lega navale italiana di Cetraro, Michele Vattimo, e il Tenente di Vascello Gabriele Cimoli, comandante dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Cetraro, che hanno illustrato agli studenti i motivi, il significato e le finalità della Giornata del mare e della cultura marinara, che sarà celebrata ogni anno presso gli istituti scolastici di ogni ordine e grado ed è stata introdotta recentemente dal Codice di riforma della nautica da diporto. I due relatori hanno, infatti, messo in evidenza che “Obiettivo della giornata è sviluppare la cultura del mare e porre in rilievo il contributo del mare allo sviluppo sociale, economico e culturale del Paese”. Pertanto, questa celebrazione “Rappresenta una eccellente occasione, tesa a sensibilizzare i giovani sul valore e le risorse di un Paese come l’Italia, che può contare sull’immenso patrimonio offerto dai suoi circa 7.500 km di coste affacciate sui mari più belli del mondo. E in particolare è interessante per la Calabria, che vanta ben 800 km tra i due mari Tirreno e Ionio”. L’attività di informazione, che si è svolta in contemporanea su tutto il territorio italiano, è rivolta alle giovani generazioni di studenti, per sensibilizzarle, inoltre, sugli obiettivi e sui compiti della Guardia costiera, impegnata quotidianamente nella ricerca e nel soccorso in mare, nonché nella tutela della sicurezza della navigazione, nella difesa dell’ambiente, nella tutela del patrimonio ittico e dell’habitat marino e costiero e in tutto ciò che riguarda gli usi civili e produttivi del mare. In particolare, la Lega Navale Italiana ha nei suoi compiti istituzionali la cultura e il rispetto del mare e dell’ambiente marino; promuove iniziative di protezione ambientale, dando impulso alla pratica del diporto e alle altre attività di navigazione; promuove e sviluppa corsi di formazione sulla nautica, promuove e sostiene la fruibilità del mare e delle acque interne da parte di tutti.

CLELIA ROVALE