Nuovo ospedale, in quattro invocano un consiglio ad hoc

Cassano, Fabiano, Mauro e Rende: Cosenza ha bisogno di un nosocomio nuovo ed efficiente

Palazzo dei Bruzi

 Il nuovo ospedale è al centro del dibattito politico. L’opposizione consiliare sta con il fiato sul collo all’amministrazione comunale di Cosenza. Ben quattro consigliere chiedono al sindaco di portare il focus della discussione in Consiglio. Ad intervenire sono Cassano, Fabiano, Mauro e Rende.

“Apprendiamo, ancora una volta dalla stampa e non dai canali istituzionali, di un nulla di fatto nelle trattative tra il sindaco e alcuni delegati del presidente della Regione Oliverio in merito alla costruzione del nuovo Ospedale Hub di Cosenza”. Si legge in una nota stampa a firma delle quattro consigliere.

“La notizia ci allarma e ci delude, nel merito e nel metodo. Nel merito, – spiegano le quattro – riteniamo improcrastinabile la decisione in ordine alla localizzazione del nuovo nosocomio bruzio, per l’urgenza di dotare la città e la Regione di un plesso ospedaliero che abbia tutte le caratteristiche strutturali e strumentali da porsi all’avanguardia di un’offerta sanitaria moderna ed efficiente, per come meritano i cittadini calabresi e dell’area urbana, in particolare, oggi costretti ad interminabili e spesso inutili attese o a viaggi fuori Regione”.

“Quanto al metodo che si è deciso di seguire, biasimiamo con forza – sottolineano Cassano, Fabiano, Mauro e Rende – la scelta di escludere dalla discussione il Consiglio comunale, che è l’unica sede competente per un dibattito che è eminentemente politico, nell’interesse degli elettori e dei cittadini rappresentati. L’accordo di programma, infatti, dev’essere l’atto conclusivo di un percorso condiviso e non frutto di una interlocuzione ristretta”.

L’impressione delle quattro consigliere “è che si stiano allungando irresponsabilmente i tempi, rischiando di perdere risorse già assegnate alla costruzione della nuova opera” .

Cassano, Fabiano, Mauro e Rende sollecitano una discussione che coinvolga tutto il Consiglio comunale di Cosenza.