Cosenza, Ottaviani lascia comando carabinieri e subentra Sutera

Dopo due anni lascia il comando dei carabinieri della provincia di Cosenza il colonnello Fabio Ottaviani.

Il passaggio di consegne tra Fabio Ottaviani e Pietro Sutera

Dopo due anni lascia il comando dei carabinieri della provincia di Cosenza il colonnello Fabio Ottaviani.

Il comando passa in mano al 44enne colonnello Pietro Sutera alla sua prima esperienza lavorativa in Calabria e con alle spalle il servizio prestato nella provincia di Palermo. È proprio il colonnello Ottaviani a disporre tutte le formalità al comando provinciale. Qualche minuto per ringraziare e salutare tutti, dai carabinieri che lo hanno affiancato in questi anni, al procuratore della Repubblica Spagnuolo.

Da domani in poi inizierà la sua nuova avventura nella direzione di polizia internazionale. Un ruolo di prestigio e allo stesso tempo molto operativo è da questa direzione che vengono emanati i mandati di arresto europeo.

“Ho ringraziato il questore Conticchio – spiega Ottaviani – perché mi ha regalato il kit del poliziotto. Mi toccherà usarlo visto il ruolo che andrò a svolgere”.

“Rispetto alla Calabria in generale, quella di Cosenza è una realtà molto accogliente che offre una buona qualità della vita. Ho vissuto qui con la mia famiglia – continua l’ex comandante – e sono certo che la caserma diventerà sempre di più luogo per i cittadini non luogo da temere”.

Il colonnello Sutera prende ufficialmente il comando e ringrazia il suo predecessore. “Penso di dover entrare in punta di piedi e con grande umiltà. La sicurezza partecipata deve essere una nostra priorità – continua il nuovo comandante -. Dobbiamo lavorare in collaborazione con le forze di polizia, con le associazioni di categoria e con i cittadini che sono le vere sentinelle del territorio”.

“Il carabiniere deve essere una figura amica, dobbiamo lavorare per creare una coscienza civile sempre più forte, affronto questa avventura con la dovuta incisività”.