Elezioni Catanzaro, Wanda Ferro sceglie Donato

"FdI determinante per il ballottaggio. Ora perseguire l'unità del centrodestra"

Con la mia candidatura a sindaco ho voluto offrire alla città una proposta di reale rinnovamento della politica, contando sul contributo di tanti giovani capaci e puntando l’attenzione su alcuni temi distintivi, tra cui la sicurezza urbana, l’attenzione alle fasce più deboli e alla disabilità, il sostegno alle famiglie e alle giovani coppie, le politiche abitative. La risposta dei catanzaresi è stata straordinaria, certo superiore alle aspettative, considerato che la mia scesa in campo è stata decisa a sole 48 ore dalla presentazione delle candidature e che ero sostenuta dalla sola lista di Fratelli d’Italia. Il mio risultato ha, di fatto, determinato il ballottaggio e dimostrato sul piano politico, così come nelle altre realtà italiane andate al voto, che senza Fratelli d’Italia il centrodestra non vince. Oggi abbiamo l’opportunità, ma anche la responsabilità, di investire questo patrimonio di consensi in un percorso amministrativo che possa consentirci di realizzare i nostri obiettivi programmatici prioritari per la città condivisi da Valerio Donato. Abbiamo pertanto deciso di sostenere il suo progetto civico insieme alle altre forze politiche di centrodestra con cui governiamo con ottimi risultati la Regione Calabria e con cui siamo certi, a breve, di andare al governo della Nazione. Il sostegno a Valerio Donato nasce proprio dalla volontà, a Catanzaro come nel resto d’Italia, di perseguire l’unità del centrodestra, con una scelta di campo netta, sempre alternativa ai Cinque Stelle e a quel Partito democratico che anche oggi si scaglia con feroci attacchi personali, a partire dal segretario Letta, contro Giorgia Meloni.