Coronavirus, nuovo focolaio a Lamezia dopo un matrimonio

Sono 12 i cittadini rom residenti nel quartiere Ciampa di Cavallo ad essere stati contagiati dal coronavirus

La Calabria tira un sospiro di sollievo e rimane ancora almeno per un’altra settimana in zona bianca. Ma crescono a macchia d’olio i focolai sparsi in tutta la regione.
A Lamezia, ad esempio, come riporta la Gazzetta del Sud, sono 12 i cittadini rom residenti nel quartiere Ciampa di Cavallo ad essere stati contagiati dal coronavirus. Da quanto si apprende il focolaio sarebbe scoppiato in seguito ad un matrimonio al quale hanno partecipato molti residenti del rione.
Ufficialmente i casi attivi nella città di Lamezia sono 75.