《Succurro è contro l’autonomia differenziata? Se la faccia spiegare dai suoi parlamentari di riferimento…》

Il sottosegretario Durigon, Lega: non entro nelle dinamiche interne agli alleati, ma prima di usare certe "bandiere" sarebbe il caso di conoscere bene tutta la vicenda. Solo chi ha paura di assumersi le proprie responsabilità è contro l'autonomia...

Sottosegretario Durigon, lei è consapevole immaginiamo della delicatezza della “partita” europea della Lega nel Mezzogiorno. Più che mai stavolta. Sopra e sotto il ponte è di autonomia differenziata che non si fa che parlare…
《L’autonomia differenziata è un’opportunità importante per tutto il Sud. È una forte chiamata alla responsabilità della politica: con l’autonomia, gli amministratori regionali sono direttamente responsabili di quello che fanno, o che non fanno》.

Ci perdoni la “licenza”, ma lei assume movenze assai diverse dai leader storici del Carroccio. Della serie, molto ma molto pragmatismo, concretezza, poche chiacchiere. In estrema franchezza, che rischi ci sono in termini di risorse per il Sud con l’autonomia differenziata? Sanità, istruzione, cosa c’è da temere?
《Niente da temere. Purtroppo, l’autonomia differenziata viene attaccata da certi unicamente per nascondere le loro mancanze o per demagogia politica. La realtà è che la legge prevede la possibilità per le Regioni di richiedere più competenze, da determinare insieme al Governo. È evidente come ci sia un pregiudizio su un tema che invece andrebbe affrontato con serietà. Anche perché il disservizio che viviamo oggi è frutto di una centralità economica e di azione che non vanno di pari passo con l’esigenze del cittadino》.

Ma chi ha sbagliato allora, se qualcuno ha sbagliato, con l’ingresso mediatico del messaggio sull’autonomia? Le opposizioni fanno il loro gioco ma c’è qualcuno o qualche bandiera che tra gli alleati ha giocato, se non contro, con timidezza?
《Forse qualcuno si nasconde dai propri compiti. Amministrare un territorio è un onore ma anche un onere. Non capisco per quale motivo dare la possibilità di fare di più per i propri cittadini possa essere una catastrofe, anzi. Non credo che sia stato sbagliato il messaggio, credo semplicemente che qualcuno abbia deciso di mettersi contro una proposta senza conoscerne il contenuto per calcolo elettorale. Poi debbo aggiungere la metamorfosi del Pd che, raccontando bugie, fa sì che una legge proposta anche da loro oggi diventi una catastrofe!》.

Qui da noi il presidente dei sindaci di Calabria, Rosaria Succurro, Forza Italia e probabile candidata alle Europee, ha attaccato fortemente l’autonomia differenziata. Organizzando pure una manifestazione di lotta…
《Dispiace vederlo, ma non voglio entrare nel merito delle problematiche interne degli alleati. Prima di usarla come bandiera per la campagna elettorale, bisognerebbe farsela spiegare dai suoi parlamentari di riferimento che hanno votato la legge.
Ricordo che tutto il centrodestra ha voluto, vuole e ha votato questa riforma, che darà opportunità immense e sarà un cambiamento epocale per migliorare i servizi regionali e comunali》.

Che Lega vedremo nel Sud in campagna elettorale? La Sardegna è solo un’isola nel Tirreno o vi è qualcos’altro da tenere a mente?
《Vedremo la Lega di sempre, propostiva e determinata a tutelare i cittadini e il territorio, a discapito di un’Europa che vuole portarci in una direzione sbagliata che non tutela di gli interessi del nostro Paese. La Lega non farà mai accordi con la sinistra europea, quindi chi vota Lega vota per un’Europa che metta al centro gli interessi dei cittadini…》.

La Sardegna è solo un’isola?
《Qualcosa non è andato per il verso giusto, ma non tutto è da buttare. Il centrodestra ha comunque raggiunto il 49% dei voti. Sono certo che i buoni risultati portati a casa dal Governo possano far capire agli elettori la bontà del nostro progetto e darci le vittorie a partire dall’Abruzzo》.

Domenico Martelli