《Regione pronta ad acquisire Terme Luigiane》ma è mistero sulla gara da anni non bandita…

Il presidente Occhiuto annuncia in un video la possibile operazione di Fincalabra su Sateca (che aspetta da tempo però la pubblica competizione...)

La Regione è pronta Investire nelle Terme Luigiane a acquisendo, per tramite di Fincalabra, la maggioranza di Sateca.
È il presidente Occhiuto ad annunciarlo direttamente in un video su Facebook. 《Leggo i vostri messaggi. Tantissimi, ogni giorno, mi scrivono delle Terme Luigiane – dice Occhiuto -. Ancor di più stamattina, perché un giornale ha pubblicato un articolo nel quale si dice che la Regione sarebbe interessata ad acquisire il pacchetto di controllo della società che gestisce le Terme. È così.
Delle Terme mi sto occupando da mesi, ho parlato con i dipendenti, ho parlato con i sindaci, ho parlato con i principali azionisti della società che le gestisce. E ho detto a Fincalabra già qualche settimana fa di fare una valutazione sulla società e di intavolare una trattativa.
Sul settore termale vorrei che il mio governo regionale facesse un grande investimento, non solo sulle Terme Luigiane, ma su tutte le terme della Calabria. E questo può essere il primo passo.
Speriamo ci siano importanti novità, perché la stagione termale è alle porte e io vorrei che si potesse svolgere nel migliore dei modi, dando la possibilità alla Regione anche di fare gli investimenti per far decollare non solo le Terme Luigiane ma tutte le Terme della Calabria》.
L’intenzione della Regione quindi c’è e anche attraverso una strada tecnicamente percorribile.
Il punto semmai è chiarire una volta per tutte, e ben prima che lo possa fare un giorno la magistratura, perché da anni ormai la stessa Regione non bandisce la regolare gara di affidamento dell’impianto di Acquappesa. Affidamento che è scaduto e che non è stato possibile affidare in prorogatio alla Sateca che tra l’altro è proprietaria delle strumentazioni. Da qui la guerra giudiziaria con i Comuni e la paralisi delle Terme. Ma il punto è sempre lo stesso, perché non si è fatta la gara fin qui?