Farmabusiness, il Riesame revoca i domiciliari a Tallini

L'ex presidente del Consiglio Regionale era stato arrestato nell’ambito di un’operazione Dda di Catanzaro sugli intrecci tra politica, imprenditoria e ‘ndrangheta nella distribuzione di farmaci

Il Tribunale del Riesame di Catanzaro ha revocato gli arresti domiciliari nei confronti di Domenico Tallini, coinvolto nell’inchiesta “Farmabusiness”.
È stata accolta l’istanza depositata nei giorni scorsi dagli avvocati Vincenzo Ioppoli, Valerio Zimatore e Carlo Petitto. Tallini torna in libertà ma resta indagato a piede libero con l’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa e voto di scambio politico-mafioso.
L’ex presidente del consiglio regionale della Calabria era stato arrestato lo scorso 19 novembre nell’ambito di un’operazione condotta dai carabinieri sotto il coordinamento della Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro sugli intrecci tra politica, imprenditoria e ‘ndrangheta nella distribuzione di farmaci.