A rischio nullità il voto regionale di San Valentino

Il decreto di Spirli prevede un solo giorno per le urne calabresi

È a serio rischio nullità il voto regionale calabrese del 14 febbraio. Il decreto di indizione firmato da Spirlì prevede infatti un solo giorno per il libero esercizio del voto, domenica 14 febbraio, contrariamente a quanto avvenuto in altre occasioni per il rinnovo di consiglio e presidenza e soprattutto contrariamente a quanto fatto da altre Regioni, ultima la Campania in ordine di tempo dove si è votato anche il lunedì per le Regionali di settembre. Una prassi comune, il voto regionale in due giorni, tanto più in epoca pandemica dove l’imperativo categorico è quello di evitare gli assembramenti nei seggi. Un “errore” quello di Spirlì fin troppo evidente, viene da pensare. E qualcuno non nasconde il retropensiero e cioè che sotto sotto anche il presidente facente funzioni a questo punta, all’annullamento…