Pippo Callipo si candida

Il "re del tonno" ci ripensa e corre da "civico" per la presidenza della Regione. Per ora con il sostegno del Pd ma non è escluso un cambio di passo dei Cinquestelle

Ci ha ripensato Pippo Callipo. E ha ceduto ai “corteggiamenti” via via più intensi. È lui il candidato “civico” del Pd per la presidenza della Regione. Qualche giorno fa il suo plateale passo indietro, a proposito di una sua nomination che funzionasse da collante tra Pd e Cinquestelle, sempre nell’alveo di una corsa tutta civica per il prestigioso imprenditore. Non avendo trovato unità nel campo del centrosinistra aveva preferito farsi da parte ma nelle ultime ore il ripensamento e la decisione definitiva. È lui il candidato “civico” per il momento solo del Pd nel senso che non sono esclusi, a questo punto, altri e sempre clamorosi ripensamenti. Come quello dei Cinquestelle che potrebbero anche rivedere la propria decisione di correre da soli con il docente Francesco Aiello. Si vedrà nelle prossime ore che piega prenderà la partita. Callipo quindi ci riprova dopo la sfortunata esperienza del 2010 quando si candidò alla presidenza arrivando terzo (sostanzialmente da solo) dietro a Scopelliti e Loiero.

I.T.