Cosenza, verso un Natale d’inferno per il Comune

La tesoreria avrebbe rifiutato di concedere l'anticipazione di cassa (6 milioni circa). A rischio stipendi e cooperative. La tensione è molto alta

Nuvole nere si addensano sul Municipio di Cosenza. E non è solo per il maltempo.
Mentre i dipendenti comunali attendevano in vano per la giornata di oggi il pagamento dello stipendio di novembre tra i corridoi di palazzo dei Bruzi si è sparsa la voce che la banca di riferimento del Comune avrebbe rifiutato per via del dissesto finanziario un’anticipazione di cassa del valore di 6 milioni di euro da destinare al pagamento di stipendi e tredicesime.
La reazione dei lavoratori è stata immediata, se nelle prossime ore non si avranno garanzia sul pagamento degli stipendi, organizzeranno un sit in di protesta.
A rischio non solo le spettanze dei dipendenti comunali ma anche quelli delle cooperative sociali.
Il ritardo se non lo slittamento dei pagamenti è quasi certo. La tensione tra i lavoratori è alta. E con il Natale alle porte la situazione potrebbe aggravarsi ulteriormente con ripercussioni anche sui servizi erogati alla comunità.