Calabria sott’acqua si contano fango e danni

Reggio, Lamezia e la Presila catanzarese le più colpite

Le piogge intense in corso in tutta la Calabria hanno provocato allagamenti e disagi in varie zone della regione in particolare a Reggio Calabria, Lamezia Terme e presila catanzarese. I vigili del fuoco sono stati impegnati in numerosi interventi per soccorrere automobilisti in difficoltà e liberare locali invasi dall’acqua. Anche un vagone ferroviario è rimasto bloccato in una galleria. Immediati i soccorsi.
In tutti i comandi dei vigili del fuoco della Calabria é stato disposto l’incremento dei dispositivi di soccorso, con il richiamo al lavoro del personale libero dal servizio per fronteggiare le criticità.
La Protezione civile ha aggiornato e diramato un nuovo bollettino di elevata criticità sia per rischio idraulico che idrogeologico. In particolare per il livello 3, che ha imposto l’attivazione di tutte le procedure per la gestione della fase operativa di allarme, sono stati segnalati i seguenti centri divisi per provincia:  

Reggio Calabria

Stignano, San Pietro  di Caridà, San Giovanni di Gerace, Placanica, Martone, Galatro, Caulonia,

Catanzaro

Lamezia Terme, Soveria Mannelli, Serrastretta, San Pietro a Maida, Platania, Maida, Gizzeria, Feroleto

Antico, Falerna, Decollatura, Conflenti

Vibo Valentia

Fabrizia, Nardodipace

Il livello 2, che segnala uno stato di pre-allarme, invece a:

Reggio Calabria

Marina di Gioiosa Ionica, Mammola, Grotteria, Gioiosa Ionica

 

Vibo Valentia

Vazzano, Vallelonga, Soriano, Calabro, Sorianello, Sant Onofrio, Pizzoni, Mongiana, Filogaso, Arena, Acquaro

 

Catanzaro

San Pietro Apostolo, San Mango d’Aquino, Nocera Terinese, Motta Santa Lucia, Miglierina, Martirano Lombardo, Martirano, Fossato Serralta, Cenadi, Amato

Per domani già diramata l’allerta arancione in tutta la regione.
Per tutta la giornata il governatore si è tenuto in contattoncon i sindaci e il dipartimento della Prociv.