Migranti, Viminale: iniziato sgombero San Ferdinando

Salvini: "Dalla parole ai fatti"

Sono iniziate le operazioni di sgombero della baraccopoli di San Ferdinando, in provincia di Reggio Calabria. Dal Viminale si apprende che sono 600 gli uomini in campo tra forze dell’ordine, vigili del fuoco e servizi sanitari. Presenti 18 pullman per trasferire in strutture di accoglienza circa 900 persone. Sul posto ci sono 4 mezzi del genio militare, oltre a operatori della protezione civile e della Caritas.
Le ruspe del Genio militare sono entrate in azione senza alcun problema per smantellare le baracche appena l’evacuazione degli occupanti, molti dei quali si erano allontanati durante la notte, e’ stata terminata. Oltre a mezzi e personale del servizio sanitario, sono sul posto i Vigili del Fuoco e rappresentanti associazioni di volontariato.

Salvini: “Dalla parole ai fatti”
“Come promesso, dopo anni di chiacchiere degli altri, noi passiamo dalle parole ai fatti”. Il ministro dell’Interno Matteo Salvini commenta cosi’ l’avvio dello sgombero della baraccopoli di San Ferdinando.