Oliverio: mi difenderò dall’inchiesta anche pubblicamente, c’è chi gioca a sfasciare tutto

Il governatore "costretto" nella sua San Giovanni in Fiore riunisce il circolo Pd e lancia messaggi ai calabresi. 《La mattina del 17 "descritto" equivocamente come colluso con la mafia, fino alla conferenza stampa della procura che poi ha chiarito tutto. Troppa superficialità, danno enorme alla Calabria e ai calabresi》. 《Non ci sto al clima decadente che vuol distruggere la nostra terra, ci sono cose positive. Coraggio e fiducia e ce la faremo》. Ecco IL VIDEO del suo intervento

A San Giovanni in Fiore con il Presidente Mario Oliverio.#conOliverioPresidente

Pubblicato da Adriana Amodio su Domenica 30 dicembre 2018

La mattina del 17 dicembre un equivoco “strano” ha consentito che mi si descrivesse affaccendato con le cosche, fino alla conferenza stampa della procura di Catanzaro che ha chiarito totale estraneità su questo punto. 《Un danno enorme per la Calabria e i calabresi, chi lo pagherà?》. Mario Oliverio, “costretto” nella sua San Giovanni in Fiore dalle note vicende giudiziarie, usa in qualche modo come “megafono” la riunione di circolo del Pd da lui stesso convocata. E lancia messaggi di poca arrendevolezza ma anche di prospettiva. Senza tralasciare, naturalmente, i piedi per terra. Quindi fiducia nella giustizia che trionferà e 《mi darà ragione》 e sangue freddo. Ma non per questo, dice, 《rinuncerò a difendermi e spiegare anche pubblicamente》. Della serie, strategia legale è una cosa ma il contatto e la trasmissione con la gente è e sarà un’altra. Perché i calabresi devono capire, devono sapere. 《Bisogna dar loro fiducia e coraggio, c’è chi gioca a sfasciare tutto e invece ci sono tante cose da salvare in Calabria》. Da qui una sorta di messaggio ben augurante. Non è vero che è tutto marcio, abbiamo intrapreso un cammino difficile che però ha seminato cose buone. Ci vuole fiducia, ripete spesso Oliverio. È coraggio. 《Sono molto amareggiato come uomo, inutile negarlo. La vicenda mi fa soffrire perchè profondamente ingiusta per me. Ma lo sono ancora di più, amareggiato, per la Calabria e per i calabresi. Non ci sto alla gogna e alla deriva, un danno enorme per tutti e per questo mi difenderò anche pubblicamente》. Ma ecco l’audio dei passaggi più salienti del suo intervento…