“La politica regionale ha distrutto il dipartimento Sanità”

Il commissario a margine di un convegno sui dializzati

“Il mio percorso va avanti con serenita’, con tranquillita’ e con grande fatica”. Lo ha detto il commissario ad acta della sanita’ calabrese, Massimo Scura, parlando con i giornalisti a Catanzaro, a margine di un convegno organizzato dall’Aned. “Sarebbe stato meglio – ha proseguito Scura – che la politica, invece di sentenziare sempre e soltanto critiche, tra l’altro del tutto improduttive e infruttuose, avesse dato una mano. Invece la politica regionale ha distrutto il Dipartimento e questo significa rallentare al massimo i processi. Vengo da una riunione con tutti i tecnici degli screening regionali, e – ha rilevato il commissario ad acta della sanita’ calabrese – devo dire che e’ un pianto verificare come, azienda per azienda, non ci sia la dovuta attenzione a qualcosa che salva vite umane. Questo, da un certo punto di vista, mi manda veramente in tilt. Mi rendo conto che per qualcuno la sanita’ e’ solo potere, mentre per me e’ servizio ai cittadini”. Infine, rispondendo a una domanda dei giornalisti sui suoi rapporti con il presidente della Regione, Mario Oliverio, Scura ha affermato: “Non so cosa dice, non lo sento da tempo”.