La Calabria non resterà a piedi: 《Entro il 2019 364 pullman nuovi》

Oliverio annuncia il nuovo "parco" delle Ferrovie

“Con l’immissione dei nuovi 22 autobus per il trasporto pubblico locale si aggiunge un altro tassello importante per il rafforzamento di tutto il sistema della mobilita’ regionale avviato da questa amministrazione con un obiettivo chiaro che punta prima di tutto al miglioramento dell’accessibilita’”.

Lo ha detto il presidente della Regione Mario Oliverio durante la presentazione alla stampa dei pullman euro 6, costruiti in Spagna da “Irizar”, che andranno a sostituire quelli altamente inquinanti immatricolati 21 anni fa. La Regione Calabria e il Mit (Ministero infrastrutture e trasporti) hanno cofinanziato l’acquisto da parte di CoMeTra nell’ambito dell’iniziativa “Connettere l’Italia”. In tal senso il presidente Oliverio ha ricordato un serie di interventi riguardanti l’elettrificazione ferroviaria, l’ammodernamento della ferrovia jonica con 650 milioni di investimenti, la riduzione delle distanze tra Reggio Calabria e Roma con il raddoppio del Frecciargento, il nodo Catanzaro Lido e Lamezia per il quale sono state programmate risorse per 350 milioni di euro, il sistema aeroportuale che, con la gestione unica degli aeroporti, nel mese di luglio 2018 ha raggiunto i 36 scali extra nazionali contro gli 8 del 2014.

“Questi 22 pullman – ha rimarcato Oliverio – rientrano in questa visione del sistema dei trasporti regionale e sono parte di un pacchetto piu’ ampio che, con risorse ministeriali, del Por e Fsc, ci consentira’ di aggiungere 364 nuovi autobus entro il 2019. Riponiamo grande fiducia in Ferrovia della Calabria. Dopo decenni che non si interviene sul rinnovo del parco mezzi del trasporto pubblico, oggi investiamo risorse certe pari a 85 milioni di euro dei quali 61 da parte pubblica e 24 da privati con un’attenzione particolare all’impatto ambientale. Una scelta chiara che va in direzione di una razionalizzazione dell’organizzazione dei servizi anche attraverso il taglio degli sprechi. Siamo una Regione frastagliata con centri urbani decentrati che non possono essere privati del servizio pubblico. Lavoriamo per organizzare un sistema di trasporto che tenga conto di tutte le esigenze, che affronti in maniera integrata il problema in relazione ai collegamenti esterni e alla mobilita’ interna, che consenta di diminuire l’uso del mezzo privato. La Regione si e’ dotata di un Piano dei trasporti considerato innovativo nel panorama italiano”.

“Si tratta – ha evidenziato ancora il presidente della Regione – di un altro tassello importante per rendere il nostro territorio piu’ accessibile rispetto al passato. Entro il 2021 la rivoluzione di questo percorso sara’ completata. Stiamo investendo sul futuro. Si sta realizzando un cambiamento che produrra’ in modo progressivo risultati notevoli e creera’ le condizioni necessarie per la crescita economica e sociale della Calabria”.Il direttore generale delle Ferrovie della Calabria Giuseppe Lo Feudo ha ringraziato il presidente Oliverio “perche’ – ha affermato – se siamo qui, dopo 12 anni che non si consegnano nuovi autobus a Ferrovie della Calabria o all’extraurbano, e’ grazie alla politica di questa amministrazione regionale basata su una strategia complessiva dei trasporti. Oggi cominciamo a raccogliere i frutti di questo impegno. Altri autobus e treni nuovi arriveranno, a vantaggio di tutti, degli operatori e soprattutto dell’utenza e anche del miglioramento della qualita’ del servizio, dell’ambiente e della sicurezza”. Lo Feudo ha parlato poi della gara di studio di fattibilita’ per la linea Catanzaro-Cosenza con un investimento di 53 milioni per la prima parte dei lavori, dei 78 milioni di euro per l’adeguamento standard della sicurezza delle ferrovie, della procedura per l’acquisto di nuovi treni e per le metropolitane. “Mai visto – ha infine dichiarato – nulla di simile per la Regione Calabria”.Anche Emanuele Proia, direttore generale Asstra, si e’ complimentato per “la politica espansiva degli investimenti per il trasporto pubblico. Si deve proseguire – ha detto – su questa strada incrementando in modo strutturale il parco mezzi dato che tra le motivazione che spingono gli utenti ad utilizzare il trasporto pubblico risultano l’accessibilita’, la qualita’, la frequenza; il prezzo incide invece per il 2%”.

Luciano Marasco dirigente Tpl del Ministero dei trasporti ha elencato tutti gli investimenti del governo per il rinnovo del Parco macchine del trasporto pubblico locale con l’obiettivo di svecchiare gli automezzi per abbassare i costi di manutenzione e ridurre gli agenti inquinanti.Il commissario ArtCal Francesco Cribari ha illustrato le procedure di affidamento dei contratti di servizio mettendo in evidenza l’obiettivo di avvicinare la popolazione al mezzo pubblico attraverso la garanzia della qualita’ del servizio e, principalmente, della qualita’ dei mezzi di trasporto (accessibilita’ disabili, sicurezza, non inquinanti).”L’iniziale acquisto di questi 22 autobus – ha specificato Cribari – va proprio in questa direzione”.Paolo Marino, amministratore unico di Ferrovie della Calabria e Presidente CoMeTra ha ringraziato la Regione “che ha saputo credere in questa azienda e per la lungimiranza di aver creato un sistema nuovo che potra’ cambiare la vita delle persone in diversi luoghi della Calabria”.Il responsabile servizi automobilisti Ferrovie della Calabria Sergio Aiello ha illustrato le caratteristiche e le qualita’ dei nuovi autobus dotati, tra l’altro, di rilevamento di ostacoli in chiusura porta, impianto di climatizzazione bi-zona, carrozzeria particolarmente resistente e trattata contro la corrosione, trasmissione e impianto frenante che garantiscono un alto livello di sicurezza e comfort a conducente e passeggeri, impianto di alimentazione realizzato in modo da evitare perdite di gasolio, sistema di controllo per viaggiare a velocita’ costante e risparmiare carburante e ridurre le emissioni.All’evento erano presenti anche l’assessore regionale alle infrastrutture Roberto Musmanno, i consiglieri regionali Giuseppe Peda’ e Giovanni Nucera.Al termine don Vitaliano Smorfa ha officiato la benedizione degli autobus parcheggiati per l’occasione nel piazzale della Cittadella regionale.