Cosenza-Verona, il giudice sportivo si è riservato

Esposte le tesi delle società a proposito del "campo di patate" sabato al Marulla

Il giudice sportivo della Lega professionisti si è riservato. Decidendo, per ora, di non decidere nel senso che ha trattenuto il caso e nelle prossime ore farà conoscere il verdetto. Il caso è quello ormai arcinoto della partita Cosenza-Verona di sabato, la prima in B dei Lupi dopo 15 anni, che non si è disputata per impraticabilità di campo. Più terra che erba sul campo del Marulla, la decisione dell’arbitro, e tutti a casa con il Verona a chiedere lo 0 a 3 a tavolino e il Cosenza che rischia pure un punto di penalizzazione oltre che il danno economico di non poter disputare più questa partita dovendo quindi restituire l’incasso.