E sono tre, Scura resta (ancora) al suo posto

Ancora un Cdm che non tratta le vicende di Calabria

Si è volto questa mattina un  consiglio dei ministri durato 45 minuti, il tempo necessario per ratificare  le nomine del comandante generale dei carabinieri e del presidente della Consob. Via libera anche al presidente della Corte dei Conti e al capo di Stato maggiore dell’Esercito.

Nessun passaggio invece sulle questioni relative al commissariamento della Sanità calabrese. Non è ancora dato sapere se questo è  stato l’ultimo consiglio dei ministri prima del 27 dicembre, data in cui è previsto lo scioglimento delle Camere.