Con la cultura “si mangia” e anche bene

Il caso di Blueocean e di Spotchannel che, ha curato la campagna elettorale del presidente Oliverio

Dalla sagra della porchetta al premio letterario, passando dai cortometraggi alla tarantella e finendo ai soliti amici degli amici.
La Regione Calabria ha pubblicato le graduatorie definitive degli ammessi con relativo importo finanziato così come previsto dall’avviso pubblico “per la selezione e il finanziamento di grandi festival eventi, iniziative e progetti per la riqualificazione e il rafforzamento dell’attuale offerta culturale presente in Calabria annualità 2017”.
Scorrendo i nomi dei vincitori ci sono molti comuni, fondazioni, associazioni culturali e teatrali nonché cooperative.
Sono, solo due le società presenti in queste due graduatorie.
Esattamente nell’Azione 1- tipologia B dedicata agli “Eventi di rilievo regionale e nazionale” con una dotazione finanziaria di 2.300.000 troviamo la Spot Channel sas e la Bluocean srl.
Per poter partecipare era necessario essere i promotori o gli organizzatori di “eventi di rilievo regionale e nazionale realizzati per almeno tre edizioni, una per ciascun anno, negli ultimi cinque anni, e già attuati in Calabria”. Ogni progetto avrebbe potuto ricevere un cofinanziamento fino a un massimo del 70% rispetto alla spesa complessivamente ammissibile ed in coerenza con la normativa vigente. Il contributo assegnato non potrà comunque essere superiore alla spesa media dei tre anni precedenti, incrementata del 40%, e il contributo non potrà comunque essere superiore a 110.000 euro per ciascun evento culturale.
Alle iniziative ammesse al finanziamento è stato garantito il cofinanziamento triennale per le annualità 2017 – 2018 – 2019, subordinato alla proposizione di progetti, per la seconda e la terza annualità, che rispettino i requisiti minimi di cui al presente avviso.
Della Spotchannel sas con sede a Quattromiglia di Rende non esiste nemmeno il sito internet. Ma dalla graduatoria pubblicata sul Burc sappiamo che è stata finanziata con 108.428,00 euro per il progetto Transumanze. Il progetto sono due anni di fila (2016/2017) che viene affidato alla Spot channel anche se esiste da più tempo. Tuttavia i rapporti tra Spot channel e la Regione, o meglio, la politica hanno radici lontane nel tempo. La Spot channel ha curato, negli ultimi anni, decine di eventi per il Partito Democratico, comprese le ultime elezioni elettorali, tra cui le elezioni regionali del 2014 con candidato a presidente Mario Oliverio e le amministrative di Cosenza 2016 con candidato a sindaco Carlo Guccione. Da quanto è diventato presidente Mario Oliverio Spot channel si è occupata della promozione e pubblicità di eventi regionali tra cui un evento del Corap costato poco meno di 20mila euro, la realizzazione del festival Transumanze 2016 e “Rosso Calabria” e tanti altri eventi facilmente rintracciabili sui vari Burc.
E poi c’è la Bluocean srl, che si è vista approvare un finanziamenti pari a 68.903,40 6 euro per il Bluocean workshop. La società che ha nel suo portfolio una serie di collaborazione con la Regione Calabria, il Consiglio Regionale, la Provincia di Reggio Calabria e una serie di comuni reggini. Due società intraprendenti, non c’è che dire. Capaci di vincere appalti con la Regione e altri enti di regnanza che però curano anche come “clienti”. Per l’editica ripassare un’altra volta magari.