Associazionismo sportivo, Di Tillo rieletto alla guida di Csain Calabria

Ribadita la partnership con Confindustria. Il presidente degli industriali cosentini Amarelli: "Ottimo il lavoro svolto fin ora"

Ieri durante una manifestazione partecipata e in un clima di grande condivisione e apprezzamento, si sono svolte le elezioni per rinnovare le cariche elettive dello Csain Calabria: confermato con pieni voti il presidente uscente Amedeo Di Tillo ed eletto il comitato regionale, i nuovi delegati di assemblea, i delegati nazionali e il revisore unico.
Nutrita e di assoluto livello la presenza delle federazioni sportive calabresi: Joe Lappano, presidente regionale federazione tennis Calabria, Alfredo Porcaro, presidente regionale Fin, federazione nuoto, Bianca Zupi, federazione sport invernali Calabria- Lucania, Francesco de Napoli presidente regionale Usacli, i presidenti provinciali Csain Calabria, a nome del nazionale, il dott. Salvo Bartolo Spinella, membro di giunta Csain nazionale e tesoriere dell’ente, la vice presidente dell’Avis Calabria Maria Francesca Aiello, il delegato regionale della federazione rugby Calabria Salvatore Pezzano, il delegato regionale della federazione badminton Calabria Adelino Liuzzi, il responsabile nazionale Csain cinofilia Giuseppe Maddalena, il dott. Amedeo Pingitore responsabile nazionale progetto psicopedagogia dello sport Csain e tutti i presidenti degli organismi di base che non hanno voluto far mancare il loro apporto partecipando un po’da tutta la Calabria pur in presenza di una emergenza sanitaria come quella che stiamo vivendo.
Terminato lo scrutinio il presidente Di Tillo ha fatto una summa del suo lavoro degli ultimi quattro anni “un quadriennio intenso in cui Csain è stato protagonista di azioni importanti Sul territorio e per il territorio. Siamo riusciti a portare a termine tre importanti progetti il primo sulla psico pedagogia il secondo sulla cinofilia nello sport e l’ulto sugli sport elettronici. Sono risultati che siamo riusciti a raggiungere attraverso il gioco di squadra e sinergie importanti come quella con Per cui ringrazio il vice presidente nazionale Natale Mazzuca chi è il presidente di Confindustria Cosenza Fortunato Amarelli. Il lavoro che abbiamo portato avanti in questi quattro anni sarà ripreso e sviluppato ulteriormente per riuscire a centrare gli obiettivi che ci siamo posti in questo nuovo mandato: il turismo sportivo, La valorizzazione del territorio e la creazione di un nuovo management sportivo. Perché è proprio attraverso i valori e la cultura dello sport che si possono cambiare davvero le cose. Anche i recenti fatti di cronaca come l’omicidio del povero Willy dimostrano quanto sia importante ri-significare l’attività sportiva ell’ottica della sua funzione sociale. Questo voglio dirlo con forza per difendere il mondo dello sport che qui rappresento”.
Al termine dell’intervento del presidente Di Tillo è voluto intervenire il presidente di Confindustria Fortunato Amarelli per ribadire e rinforzare il legame e la partnership sempre più solida con Csain.
“Il lavoro fatto in questi anni dal presidente Di Tillo e dal suo staff è stato un lavoro necessario perché chi opera nell’associazionismo, nel terzo settore e nello sport lo fa spesso da volontario sottraendo tempo al suo lavoro e alla famiglia ma si impegna per lasciare a tutti un mondo migliore. La collaborazione con Confindustria è ormai avviata e sarà rinforzata nei prossimi anni poiché condividiamo gli stessi valori di base e gli stessi obiettivi. Adesso lavoriamo insieme per cogliere le opportunità che si intravedono anche in un periodo difficile come questo”.