Purchè non sia festa tutti i giorni…

Arrivano le tavole super imbandite, a colloquio con la nutrizionista biologa Barbara Ciccarelli. 《Non è sempre Natale, sono solo cinque giorni e poi si può anche eccedere con saggezza..

La dottoressa Barbara Ciccarelli

   Le feste di Natale sono le più importanti dell’anno: se non le festeggiassimo a tavola che feste sarebbero? In questo periodo però non ci sono 15 feste , bensì al massimo 5 o 6, quindi per evitare di iniziare il nuovo anno con chili in eccesso  è bene condurre una corretta alimentazione.

La dottoressa Barbara Ciccarelli, biologa nutrizionista, ci spiega come trascorrere delle buone feste concendendosi degli “sgarri”  senza disperare una volta pesati il 7 gennaio.

Dottoressa Ciccarelli, Natale è alle porte come fare per non mettere su chili in eccesso durante le festività?

“Innanzitutto, c’è da dire che   che i giorni di festa sono solo 4: vigilia di Natale, Natale, Capodanno ed Epifania. Durante gli altri giorni sarebbe opportuno  rispettare il piano dietetico, continuando a consumare i cinque pasti giornalieri, compresi gli spuntini”

Ma tra inviti, cene, partite a carte tombolate non è certo facile.

“Consiglio di assaggiare un po’ di tutto senza consumare porzioni eccessive, non fare il bis della portata già consumata. E sopratutto evitare di sgranocchiare dolciumi vari fuori pasto”.

Come resistere a dolci, panettoni e pandori vari?

“Il panettone e il pandoro, possono essere consumati purché non eccessivamente farciti. Naturalmente se si assumono dolci è fondamentale evitare di consumare pane”

Ma le insidie non sono solo i dolci, anche antipasti, primi piatti  e secondi durante le feste sono un vero attentato alla linea.

“L’importante è  limitare il sale, e sostituire i condimenti grassi con alternative più fantasiose: spezie e funghi per i primi piatti; succo di limone, o di arancia, aceto o limone per le verdure.  Per esempio ai miei pazienti consiglio di preparare il soffritto con del vino bianco, evitando olio e burro. Accompagnare il secondo piatto con abbondanti verdure crude e cotte, evitare di servire formaggi dopo il secondo piatto

Un bicchiere tira l’altro e magari ci si trova a fare i conti con qualche centimetro in più subito dopo l’Epifania. Cosa consiglia?

“Durante l’arco della giornata  consiglio di bere tanta acqua, di evitare le bibite gassate e zuccherate ed i superalcolici. Dopo cena si può  assumere  una tisana calda. Quella al finocchio, per esempio,   aiuta a digerire e assorbe i gas intestinali”.

Cosa evitare assolutamente durante le feste?

“E’ assolutamente vietato fare digiuni subito dopo le abbuffate. E’ dannoso. Se si pensa di aver esagerato è bene, ritagliarsi un po’ di tempo per compiere quotidianamente un po’ di movimento, come ad esempio fare delle camminate di circa un’ora a passo sostenuto”.