È arrivato il “sorpasso”: sono gli “altri” quelli più vaccinati in Calabria

Più degli over 80 e molto più del personale sanitario. Alla categoria “ibrida” quasi un terzo di tutte le fiale inoculate fin qui. Sono 142mila invece le dosi consegnate, registrate e ancora mai utilizzate

Alla fine è arrivato il “sorpasso”, il passaggio in testa alla classifica e non era difficile prevederlo, il trend era chiaro ormai. In Calabria la categoria più vaccinata in assoluto è proprio quella, gli “altri”. Corner linguistico al di sotto del quale si può nascondere di tutto e il suo contrario, atteso che le cosiddette “fragilità”, secondo ricostruzioni Asp, non dovrebbero andare oltre le 40mila fin qui prodotte con relative certificazioni. Meno della metà.
Complessivamente, alla categoria “altri”, sono state somministrate fino ad oggi 91.680 fiale. Quasi un terzo di tutti vaccini inoculati fin qui in Calabria che sono 319.443, 7.300 le fiale somministrare nell’ultimo giorno in tutta la regione. In un giorno solo ben 3.600 vaccini in più alla categoria “ibrida” al punto che è arrivato il “soprasso” sugli over 80, 91.291 i vaccini complessivamente a loro somministrati fin qui, poco più di 2.400 nell’ultimo giorno. Decisamente stabile la campagna vaccinale invece per le forze armate, solo 27 fiale per loro nell’ultimo giorno. Appena poco di più quelle per il personale scolastico, 234 in un giorno. Per il resto, come detto, solo “altri” e over 80. Ma cosa si nasconde sotto quelle 50mila fiale sotto categoria “altri” e che non hanno beneficiato di formale esenzione di “fragilità”? Il caso ormai è di portata nazionale, in altre regioni per molto meno è arrivata già la procura a bussare così da dare un’occhiata ai fascicoli e agli elenchi. Senza contare poi che sono 142mila i vaccini consegnati alla Calabria, registrati in entrata e fin qui ancora non inoculati, si procede alla “spedita” velocità di 6/7mila al giorno, quando è andata bene. Al punto che diventa lecito chiedersi se ci sono davvero in giacenza tutte queste fiale nei frigo Asp e degli ospedali o se invece, drammaticamente, figurano ormai solo nel “carico” della piattaforma mentre in realtà non esiste nemmeno la scatola vuota più…

I.T.