Calabria in zona rossa

Troppi contagi negli ultimi giorni e ospedali in affanno. In bilico fino all'ultimo ma con Rt a 1,37 scatta la massima restrizione

Sul filo di lana, e come al solito con esito molto combattuto, la Calabria è infine transitata nella zona con maggior restrizioni, la zona rossa. Troppi contagi negli ultimi giorni, trend sempre sostenuto e percentuale di positivi su tamponi che nell’ultima settimana non è mai scesa al di sotto del 12%. In più indice Rt a 1,32. Sulla decisione che ha preso il ministro Speranza, sentiti tecnici ed esperti, anche la prossima saturazione ormai degli ospedali calabresi impreparati e impossibilitati ormai a poter ricoverare altri pazienti e soprattutto con altre patologie ancora. Inutile ricordare che in zona rossa (da martedì) scuole chiuse, non è possibile uscire di casa se non per comprovare esigenze lavorative o problemi di salute o al più nei pressi di casa. Chiusi tutti i negozi fatta eccezione per generi alimentari e servizi di prima necessità.