Cinquestelle getta la maschera e propone Tansi (e il Pd “arrossisce”…)

Nel corso dell'ultimo tavolo da remoto i pentastellati non si nascondono più. Mentre Graziano...

Anche da remoto, dove come è noto i colori sono sfocati e le sensazioni impalpabili, più o meno tutti hanno notato il rossore in viso a Stefano Graziano (alias “Mario Merola”). Non è accaduto al momento della proposta dei Cinquestelle di candidare Tansi alla presidenza della Regione, gettando sostanzialmente la maschera rispetto ai giochini preliminari. È accaduto invece quando le altre forze politiche non hanno bocciato a prescindere l’idea. A cominciare da Italia Viva, da Leu passando per le altre sigle civiche. Più o meno tutti, al tavolo da remoto, hanno lasciato aperta la porta alla nomination di Tansi. Della serie, se ne può parlare. Ed è stato proprio in questo frangente che il commissario del Pd si è fatto rosso in viso. Sostanzialmente posizionandosi nel silenzio e posizionando il Pd in una specie di paradossale isolamento. E in attesa dell’altro appuntamento previsto probabilmente per domani ora il Pd vive la sua più imprevista vigilia di Natale. Prima forza di coalizione in splendida solitudine…