La morte di Santelli, fiume di reazioni

Da Conte al minuto di silenzio alla Camera. Da Berlusconi a Salvini a tutta la politica locale


Un minuto di silenzio al Senato e alla Camera, la “ferita profonda” di Giuseppe Conte, il cordoglio bipartisan della politica e la Conferenza Stato Regioni annullata. All’improvvisa scomparsa della presidente della Regione Calabria Jole Santelli seguono decine di messaggi di cordoglio, dalle più alte cariche dello Stato ai compagni di partito di Forza Italia al Pd. “Una perdita dolorosa! La scomparsa di Jole Santelli è una ferita profonda per la Calabria e per le Istituzioni tutte. Il mio pensiero commosso e le più sentite condoglianze ai suoi familiari”, ha detto il presidente del Consiglio.
Da Casellati a Fico – Una “grande donna” che “è stata per tutti noi una grande testimonianza di coraggio e di servizio alla comunità”, ha detto la presidente del Senato Elisabetta Casellati che ha parlato di “determinazione e passione civile” che le “grandi donne sanno esprimere”. Sia l’aula del Senato che quella della Camera hanno osservato un minuto di silenzio in memoria della presidente. Il presidente Roberto Fico ha annunciato che la prossima settimana si terrà una commemorazione a Montecitorio. Dopo il minuto di silenzio, si è levato un applauso unanime dell’assemblea.
“Con profonda costernazione apprendo la tragica notizia della prematura scomparsa di Jole Santelli. Nessuna parola è adeguata ad esprimere il mio dolore e quello di tutti noi di Forza Italia”. A parlare è il suo amico di vecchia data e presidente di Forza Italia Silvio Berlusconi. “Jole – prosegue – lascia davvero un vuoto incolmabile nelle nostre anime. Era un’amica sincera, intelligente, leale, era una donna appassionata, una combattente tenace. Mi è stata vicina anche nei momenti più difficili. Non aveva paura di nulla, neppure della malattia e della sofferenza. Come pochi altri aveva saputo mettere nell’impegno politico generosità, intelligenza, cultura, aveva affrontato senza esitare sfide difficili in Parlamento, al Governo, in Forza Italia, fino all’ultima bella battaglia che l’aveva portata alla Presidenza della sua Regione. Jole rappresentava la speranza del riscatto di una terra che amava appassionatamente, l’idea di un Mezzogiorno che ha in sé stesso la dignità e la forza di essere protagonista del futuro, di guardare all’Europa e al mondo. Ai suoi cari, a tutti coloro che l’hanno conosciuta, stimata, amata voglio esprimere il mio cordoglio più sentito e più profondo. Il loro dolore è anche il mio”.
“Buon viaggio Jole”. “Andarsene a soli 51 anni, dopo aver lavorato per la tua gente, con il sorriso, fino a poche ore fa. La Calabria e l’Italia ti abbracciano Jole, una preghiera per te e un pensiero alla tua famiglia, ai tuoi amici e a tutta la tua comunità. Buon viaggio cara Jole”. Lo scrive il leader della Lega, Matteo Salvini in un post su Facebook.
Grande perdita. “Sono vicina alla famiglia di Jole Santelli, una collega, un’amica, prematuramente scomparsa questa notte. Quello per la sua perdita è un dolore che ci accomuna tutti. La dedizione, il coraggio, l’amore per la sua terra, l’avevano portata ad essere la prima donna presidente della Regione Calabria. Mancherà ai suoi cari, mancherà a tutti noi, ma soprattutto mancherà a tutti i calabresi. Addio Jole”. Dichiara invece Mara Carfagna, vicepresidente della Camera e deputata di Forza Italia. Le fa eco il deputato di Fratelli d’Italia, Federico Mollicone: “Profondo cordoglio per la morte di Jole Santelli, una grande e una grande politica che ha interpretato le istanze più profonde della sua terra”.
«Ci addolora la scomparsa prematura della presidente della Regione Calabria, Jole Santelli, cha stava con forza e coraggio stava lottando contro un brutto male». Lo affermano, in una nota, i parlamentari M5S Francesco Sapia, Giuseppe d’Ippolito e Paolo Parentela, che aggiungono: «Davanti alla notizia, che tocca nel profondo la Calabria e la politica italiana, ogni parola può essere inadeguata, insufficiente. Esprimiamo la nostra vicinanza e il nostro affetto ai familiari, ai collaboratori e a tutte le persone vicine alla presidente». «Ricorderemo – concludono i parlamentari M5S – lo spirito combattivo, esemplare, con cui la presidente Santelli ha affrontato la sua vicenda personale».
“E’ un giorno di dolore per la Calabria. Un sentimento di sincera amicizia mi legava a Jole Santelli: pur nella diversita’ politica e di appartenenza, ci siamo spese insieme per tante battaglie, prima fra tutte l’orgoglio di essere donne dentro alle istituzioni e nell’impegno politico. Jole con tenacia e coraggio ha affrontato tutte le sfide che la vita le ha posto lungo il suo cammino, con piglio energico e una straordinaria carica vitale. Con grande commozione ci stringiamo attorno ai familiari e ai suoi cari”. Lo dichiara la deputata calabrese del Pd, Enza Bruno Bossio.
Anche Stefania Covello ha voluto esprimere il suo cordoglio per la scomparsa di quella che definisce prima di tutto “una amica. La sua scomparsa mi lascia senza parole. Grintosa e passionale ha affrontato la vita con generosità e con quel sorriso coraggioso anche negli ultimi tempi. Perdo un’amica, la Calabria perde una donna di valore e di competenza”.
“È un giorno di dolore per tutti noi calabresi, la notizia della scomparsa della Presidente Jole Santelli arriva all’improvviso e ci lascia attoniti. Jole Santelli, nonostante tante difficoltà, ha guidato la Calabria nel complicato periodo del Coronavirus e il suo lavoro è stato riconosciuto a livello mondiale. Un pensiero ai suoi cari”.
Lo afferma in una dichiarazione il Senatore, Ernesto Magorno.
“Il Partito Democratico della Provincia di Cosenza esprime profondo cordoglio per la prematura scomparsa della Presidente Jole Santelli. Ci uniamo al dolore della famiglia, degli amici e della sua comunità politica. Jole Santelli è stata una combattente coraggiosa, un’avversaria fiera e leale, a lei va il nostro commosso saluto”.
“Jole Santelli era una donna combattente, un’avversaria fiera e leale. Ha onorato il ruolo istituzionale che i calabresi gli avevano affidato fino all’ultimo istante, senza mai lamentarsi e senza mai risparmiarsi. Da avversario intransigente quale sono stato, non posso che inchinarmi di fronte alla sua figura e alla sua prematura scomparsa”. Questo il messaggio del commissario provinciale della Federazione Pd Cosenza, Marco Miccoli.
“Esprimo, a nome mio personale e di tutti i socialisti calabresi, profondo cordoglio per l’improvvisa scomparsa di Jole Santelli. Ci stringiamo alla famiglia in questo momento di immane dolore”. E’ quanto afferma il segretario regionale del PSI Calabria, Luigi Incarnato,
“La Calabria tutta oggi piange la scomparsa del suo Presidente- conclude Incarnato – e trovo doveroso che se ne onori la figura con una giornata di lutto regionale”.
Questa mattina appresa la notizia della morte della Presidente Santelli, Mario Oliverio ha contattato telefonicamente i familiari per esprimere il suo cordoglio e la sua vicinanza. “Di fronte a questa triste notizia non ci sono parole. Ho conosciuto Iole prima ancora che fosse eletta in Parlamento ed ho avuto modo di apprezzare le sue qualità umane e la sua combattività. Sono sinceramente dispiaciuto per la sua immatura perdita. Ai familiari – ha concluso Mario Oliverio – le mie sentite condoglianze”.