Reggio Calabria: stop a mezzi pesanti su Allaro

La prefettura di Reggio Calabria monitora la situazione del ponte Allaro, e, in una serie di riunioni nel Palazzo del Governo, ha analizzato la problematica dell’abbassamento dell’impalcamento, stimolando, si legge in una nota, “tutte le iniziative necessarie alla messa in sicurezza dell’infrastruttura a salvaguardia della pubblica e privata incolumità”.

Stabiliti costanti verifiche e accertamenti da parte dell’Anas sulla percorribilità, in sicurezza del ponte che e’ in esercizio a senso unico alternato con regolazione semaforica, presidiato da personale Anas e da specifici servizi delle forze dell’ordine volti a prevenire eventuali violazioni delle ordinanze Anas che regolano la transitabilità su detta struttura. Nella giornata di ieri, pervenuta la notizia della criticità di alcune pile del ponte, spiega la nota, “la prefettura ha sollecitato Anas ad adottare ogni misura idonea a garantire l’incolumità degli utenti.
Al riguardo, Anas, valutata una correlazione fra il passaggio dei mezzi pesanti e gli abbassamenti di alcune pile, ha adottato in via cautelativa l’ordinanza 149 con la quale ha disposto il divieto di transito a tutti i veicoli con massa superiore a 7,5 tonnellate e la limitazione della velocità di transito dei mezzi a 30 Km/h, individuando i percorsi alternativi”.