Sanità, via libera alle assunzioni

Il Commissario Scura firma un decreto che a regime costerà al SSN 18 milioni di euro

Sanità, via libera alle assunzioni. Il Commissario ad acta Massimo Scura ha firmato ier il decreto 154 con i lquale autorizza le cinque aziende sanitarie provinciali ad assumere 1366 sanitari.
L’incremento di spesa a carico del servizio sanitario nazionale sarà di circa 18milioni di euro.
Non tutte le assunzioni saranno “nuove” , in molti casi si tratterà di stabilizzazioni e applicazione del turn over per figure andate in pensione.
Il maggior numero di assunzioni avverranno all’Asp di Reggio Caabria, 308 tra medici, infermieri, tecnici e amministrativi. All’Asp di Cosenza saranno 205 innesti, segue l?Asp di Crotone con 168 unità e infine l’Asp di vibo con 138 assunzioni.
Discorso a parte per l’azienda ospedaliera di Catanzaro (102), il Mater Domini (113) e l’azienda ospedaliera di Reggio Calabria che chiude con 96 assunzioni.
Le Aziende del Servizio Sanitario Regionale, nel rispetto del limite di spesa previsto dalla legislazione
vigente in materia di riduzione dei costi del personale e dal Programma Operativo 2016-2018, all’assunzione a tempo indeterminato
del personale riportato nella tabelle in allegato.
I Direttori Generali delle Azienda del Servizio sanitario regionale dovranno prevedere, nell’ambito dell’equilibrio economico-finanziario, che l’incremento della spesa derivante dall’assunzione del personale di cui al presente atto, dovrà trovare copertura nel proprio bilancio aziendale, anche mediante l’utilizzo dei risparmi programmati su altre voci di costo (es. Consulenze, collaborazioni, interinale e altre prestazioni di lavoro sanitarie e non sanitarie, acquisiti di servizi non sanitari, prestazioni aggiuntive, ecc.);
assicurare un opportuno bilanciamento delle assunzioni e delle cessazioni in un’ottica complessiva di riorganizzazione
ed ottimizzazione dei servizi, ponendo attenzione affinché il rapporto entrate/uscite non generi incrementi di
spesa e pianificando, attraverso adeguata calendarizzazione delle immissioni in servizio, una distribuzione delle nuove
assunzioni il più possibile equilibrata durante l’esercizio finanziario.

Ecco le assunzioni nel dettaglio

Scarica il decreto