“Occhiuto favorisca l’avvio dei lavori del nuovo polo ospedaliero”

Il consigliere regionale, Mimmo Bevacqua: "Le convenzioni con AO, ASP e INRCA, rafforzano le ragioni di un progetto organico e complessivo"

L’attivazione presso l’Unical dei nuovi corsi di laurea in Infermieristica e in Medicina e Chirurgia è una notizia di rilevanza strategica per la sanità calabrese è dell’area metropolitana cosentina in particolare: si conferma sempre più la bontà dell’ipotesi che da tempo sosteniamo di un’abitazione del nuovo polo ospedaliero in stretta prossimità e sinergia con l’Ateneo”. È quanto dichiara il consigliere regionale, Mimmo Bevacqua, che aggiunge: “Le contemporanee convenzioni con AO, ASP e INRCA, integrando la proposta didattica e garantendo il congruo tirocinio, rafforzano le ragioni di un progetto organico e complessivo inteso a saldare una formazione d’eccellenza e un aumento delle risorse umane con le necessità che il territorio quotidianamente manifesta. Plaudo al lavoro svolto dal Rettore Nicola Leone e il supporto del Commissario e Presidente Occhiuto nonché l’impegno del Prof. Andò che da anni si spende testardamente nel sostenere e mobilitare energie in vista di questi traguardi.
Adesso tocca alla politica fare la propria parte: basta con i campanilismi e le rivendicazioni di corto respiro. Organici vacanti e Livelli di assistenza in caduta libera non consentono di attendere oltre”. “Al Commissario e Presidente Occhiuto – conclude Bevacqua – chiediamo di procedere lungo la strada tracciata e chiudere il cerchio. Noi siamo pronti a dare il nostro pieno appoggio per una conquista cui i calabresi hanno pieno diritto”.