Burocrazia della Regione, la Giunta nomina i dg reggenti di cinque Dipartimenti

Prorogati gli incarichi – scaduti con il nuovo regolamento – di Giovinazzo, Gatto, Cosentino, Varone e Cauteruccio “nelle more dell’individuazione del titolare” con le procedure di selezione

Prorogatio per un anno, «nelle more dell’individuazione, all’esito delle procedure previste dalla normativa vigente, del dirigente generale». La Giunta regionale ha nominato i dirigenti generali reggenti di alcuni Dipartimenti i cui incarichi erano scaduti con l’approvazione del nuovo regolamento sull’organizzazione della macchina amministrativa (leggi qui). In particolare, la Giunta ha nominato, confermandoli ad interim, Giacomo Giovinazzo all’Agricoltura e Forestazione, Maria Francesca Gatto all’Istruzione-Formazione e Pari opportunità, Roberto Cosentino, Fortunato Varone allo Sviluppo economiche Attrattori culturali e Maria Antonella Cauteruccio al Turismo, Marketing territoriale e Mobilità. Le reggenze sono state conferite con decreto del presidente Occhiuto. Le prorogatio sono state disposte – si legge negli atti della Giunta – «nelle more dell’individuazione, all’esito delle procedure previste dalla normativa vigente, del dirigente titolare» e avranno «la durata, ai sensi dell’articolo 10 del Rr 11/2011 e smi, di anni uno salva l’estinzione anticipata per effetto della nomina del titolare». Nei giorni scorsi sono stati pubblicati gli avvisi per il conferimento dell’incarico di dg di alcuni Dipartimenti della Regione.