Ambiente: Occhiuto chiama a raccolta sindaci, acceleriamo contro dissesto idrogeologico

Incontro pubblico, venerdì 16/12, ore 11, presso la Cittadella di Catanzaro
“Il tema del dissesto idrogeologico mi preoccupa parecchio.
L’inverno è alle porte e purtroppo il Paese è già stato interessato da eventi metereologici estremi – che fino a qualche anno fa erano considerati eccezionali, mentre oggi sono divenuti quasi ordinari – che hanno causato, dalle Marche alla Campania, distruzione e morte.
La nostra è una Regione fragile dal punto di vista ambientale: il nostro territorio è per il 49% collinare e per il 42% montuoso. E tante aree interne non sono più abitate dall’uomo, e dunque non hanno avuto negli anni la necessaria manutenzione.
Per di più negli scorsi anni vaste zone della Calabria hanno subito incendi estremamente estesi, che hanno distrutto la vegetazione, rendendo monti e colline a rischio frane.
Gli eventi metereologici estremi rendono più che mai attuale l’evidenza che la prevenzione del dissesto idrogeologico e il ruolo della Protezione Civile nel sistema regionale di tutela della pubblica incolumità, costituiscono temi di stringente attualità, che richiedono un confronto costante con il territorio e con le sue articolazioni.
Per tutte queste ragioni ho deciso di chiamare a raccolta tutti i sindaci della Calabria, per un incontro pubblico che si terrà venerdì 16 dicembre, dalle ore 11, presso la Sala Verde della Cittadella di Catanzaro.
Sarà l’occasione innanzitutto per presentare il nuovo disegno di legge regionale di Protezione Civile, e soprattutto per discutere di pianificazione comunale quale essenziale strumento di prevenzione e delle attività connesse alla tutela del territorio.
Dobbiamo analizzare insieme le criticità, e dare una decisa accelerazione alle iniziative da mettere in campo contro il dissesto idrogeologico”.
Lo afferma in una nota Roberto Occhiuto, presidente della Regione Calabria.