Regione tra «ordinaria amministrazione» e nuovi accreditamenti in sanità privata

La Cittadella stacca la spina in coincidenza della campagna elettorale e, per volere del presidente, muove solo pratiche indifferibili e urgenti. L'Ufficio del commissario invece, con a capo sempre il governatore, non si ferma...

La salute prima di tutto. E prima di ogni cosa, fosse anche una intensa e insidiosa campagna elettorale che ha “convinto” il presidente della Regione Roberto Occhiuto a “stoppare” pratiche di giunta che non siano urgenti e indifferibili. Roba da «ordinaria amministrazione» insomma.
Un conto però è la Regione e la sua giunta altro è l’Ufficio del commissario alla sanità di Calabria che, come è facilmente intuibile, non può fermarsi mai. E poco importa se il “capo” è sempre lo stesso, Roberto Occhiuto.
È il 30 agosto, guarda caso giorno dello “stop mediatico” alle attività ordinarie della Regione, che il commissario Occhiuto e il suo vice Esposito firmano 7 accreditamenti per la sanità privata di cui uno con “rilancio” e la gran parte come presa d’atto di verbali in verità già pronti da primavera.
Primo accreditamento con “rilancio”. «Dca n.97 del 30/08/2022 – Oggetto: Struttura sanitaria privata denominata “Villa Gioiosa”, gestita dalla società Effegi S.u.r.l. con sede legale in Corso Mazzini, n. 92, Cosenza, e sede operativa in Contrada Caldopiano nel Comune di Montaldo Uffugo (CS). Accreditamento definitivo per la Riconversione/Trasformazione attività sanitarie autorizzate ed accreditate, e nuovo accreditamento provvisorio per l’erogazione di n.40 prestazioni domiciliari pro/die di Cure Palliative».
Secondo accreditamento. «Dca n. 106 del 30/08/2022 – Oggetto: Struttura sanitaria privata denominata “Centro Salute e Benessere S.r.l. dei F.lli Baffa e C.”, gestita dall’omonima Società, con sede nel Comune di Cotronei (KR). Presa d’atto del verbale di verifica finale dell’Organismo Tecnicamente Accreditante del 15 Giugno 2022. Accreditamento provvisorio per l’erogazione di n.60 prestazioni di Assistenza Domiciliare Integrata».
Terzo accreditamento. «Dca n.99 del 30/08/2022 – Oggetto: Struttura sanitaria privata denominata “Medical Center Karol Wojtyla S.r.l”, con sede legale e operativa in Via. S. Rota 3, Comune di San Giovanni in Fiore (CS). Accreditamento provvisorio per prestazioni ambulatoriali della branca specialistica di Diagnostica per immagini: Radiologia tradizionale, Ecografia, RMN, MOC, Mammografia e Chirurgia Ambulatoriale».
Quarto accreditamento. «Dca n. 96 del 30 /08 /2022 – Oggetto: Struttura sanitaria privata denominata “Studio Radiologico San Domenico di A Cristiano & Co Sas, con sede nel Comune di Lamezia Terme (CZ). Presa d’atto della deliberazione n.368 del 31 marzo 2022, dell’Asp di Catanzaro (CZ). Accreditamento provvisorio per l’erogazione di prestazioni della branca specialistica di Diagnostica per Immagini: TAC, già autorizzata all’esercizio con D.D.G. della Regione Calabria n. 15610/08».
Quinto accreditamento. «Dca n. 105 del 30/ 08 /2022 – Oggetto: Struttura sanitaria privata denominata “Physiomedical”, con sede legale in Viale della Pace snc, Comune di Serra San Bruno (VV). Accreditamento provvisorio per la branca specialistica ambulatoriale di Medicina Fisica e Riabilitativa, già autorizzata con D.C.A n.198 del 23/10/2018».
Sesto accreditamento. «Dca n.101 del 30/08/2022 – Oggetto: Struttura sanitaria privata denominata “Centro Diagnostico Gamma S.r.l. con sede nel Comune di Gioia Tauro (RC). Presa d’atto del verbale di verifica finale dell’Organismo Tecnicamente Accreditante del 20 Maggio 2022. Rinnovo dell’accreditamento istituzionale per l’erogazione di prestazioni di Laboratorio generale di base con settore specializzati di: Chimico-Clinica e Tossicologia, Microbiologia e Sieroimmunologia, Ematologia, Genetica medica e Citoistopatologia e per le seguenti branche specialistiche: Odontostomatologia, Oncologia, Cardiologia, Gastroenterologia e Oculistica».
Settimo accreditamento. «Dca n.100 del 30/08/2022 – Oggetto: Struttura sanitaria privata denominata Casa Protetta per anziani “Don Milani”, con sede nel Comune di Lungro (CS), in via del Carmine, snc, gestita da AIE Srl, via dei Conti Ruffo n. 15, Catanzaro (CZ). Presa d’atto della deliberazione n.171 del 6 febbraio 2020, dell’ASP di Cosenza (CS). Accreditamento provvisorio per l’erogazione di n.36 (trentasei) p.l. Casa Protetta (R3), già autorizzata con D.D.G. della Regione Calabria n.5696 del 10 aprile 2009».
È sempre il 30 agosto, giorno evidentemente “generoso”, quando il presidente (e commissario) Occhiuto invia alle agenzie una nota di presa di distanza netta dell’amministrazione dalle pratiche non indifferibili in considerazione del periodo “caldo” di campagna elettorale che potrebbe essere strumentalizzato. Della serie, qualcuno potrebbe fraintendere e giocare di malizia.
«Come a tutti noto – afferma Occhiuto in una nota Ansa sempre del 30 agosto – è ufficialmente iniziata la campagna elettorale per il rinnovo del Parlamento Italiano a seguito dello scioglimento anticipato delle Camere in esito alle dimissioni dell’esecutivo. In ragione di quanto sopra intendo richiamare l’attenzione di tutti sull’opportunità, già condivisa nell’ultima seduta di Giunta regionale, di attenersi scrupolosamente ad alcune direttive nello svolgimento delle rispettive funzioni nel periodo elettorale. La Giunta regionale, per tutto il periodo elettorale, si occupa esclusivamente dell’ordinaria amministrazione, dell’attuazione delle leggi regionali e dell’adozione degli atti urgenti occorrenti a fronteggiare situazioni di emergenza, compresi quelli normativi e quelli di programmazione non procrastinabili». Ma qui, con ogni probabilità, ha “sentenziato” da presidente di Regione. Evidentemente invece da commissario straordinario alla sanità di Calabria, che è emergenziale di suo come contesto, ha pensato bene di siglare nello stesso giorno 7 accreditamenti per la sanità privata di cui uno con “rilancio” e la gran parte degli altri come presa d’atto di verbali di Ota (organismo accreditante) più o meno datati maggio o giugno, come minimo. Ma nessuno dica che il 30 agosto è “solo” 25 giorni prima del voto. In questo campo non vuol dire niente. La salute prima di tutto. Sempre…

I.T.