Vax Day, Sapia: “Vaccinare anche i non prenotati nel distretto Esaro-Pollino”

Appello del deputato del gruppo L'alternativa c'è a Longo e Spirlì

«È un dovere morale, ed è in piena linea con le raccomandazioni del generale Figliuolo, autorizzare le vaccinazioni con siero a vettore virale degli ultrasessantenni non fragili nei Comuni del distretto sanitario Esaro-Pollino, dell’Asp di Cosenza, anche se non prenotati». Lo afferma, in una nota, il deputato Francesco Sapia, di L’alternativa c’è, che alla Camera siede in commissione Sanità. «Per questo – continua il parlamentare – mi appello al commissario Guido Longo e al sostituto presidente della Regione Calabria, Nino Spirlì, affinché intervengano per assicurare le vaccinazioni in quei Comuni, considerato che i vaccini sono già arrivati sul posto e che domani è l’altro giorno utile del Vax Day, sicché non dovrebbe essere sprecato. C’è ancora modo e il tempo di rimediare al blocco imposto per la mancanza delle prenotazioni, visto che altrove oggi si sta vaccinando anche i non prenotati appartenenti alla stessa categoria». «Basta solo un po’ di buon senso delle autorità sanitarie e regionali, insieme alla collaborazione dei sindaci, che già sono pronti, per evitare – conclude Sapia – che i vaccini già forniti in quel territorio tornino indietro, per somministrarli proteggendo gli anziani e per garantire il rispetto delle misure di contenimento dei contagi».