Regionali, De Magistris a Cosenza sceglie Aquino

L'imprenditore nel settore della distribuzione dei prodotti petroliferi è membro del Comitato politico nazionale del movimento “Adesso” e del direttivo provinciale del movimento “VOI-Volontari per l’Italia. "Da tempo, la connotazione di sinistra è assente dal contesto politico. Ora più che mai è urgente offrire ai calabresi una vera alternativa all’avanzata delle destre populiste e reazionarie. E sono convinto che il progetto di Luigi de Magistris ci consenta di farlo in uno spazio di legalità e democrazia all’interno del quale è necessario che tutti gli uomini di buona volontà si impegnino per dare un contributo alla comunità. Perché non serve avere le mani pulite se si tengono in tasca…”

Sergio Aquino sarà candidato alle prossime elezioni regionali della Calabria a sostegno di Luigi De Magistris presidente. Aquino è un imprenditore nel settore della distribuzione dei prodotti petroliferi. Risiede e lavora a Cosenza dopo aver collaborato con Eni negli ultimi venti anni in Umbria, Friuli-Venezia Giulia e Toscana.

È stato Presidente dell’Automobile Club di Cosenza, presidente di AssoConcessionariGpl, presidente di AssAgip e presidente di AssEni. Oggi è amministratore di due aziende tra le prime in Calabria per fatturato. Con la start-up nata nel 2014 Gestioni Innovative, orientata all’attitudine digitale, è riuscito a rovesciare lo stereotipo del nord locomotiva imprenditoriale d’Italia. L’azienda, eccellenza nazionale per le procedure informatiche che utilizza, ha cuore e testa a Cosenza ma articolazioni in tutta Italia.

Scrittore e attento partecipante al dibattito culturale della sua città, Aquino ha pubblicato una trilogia sul tema della ‘ndrangheta e partecipato con suoi racconti a numerose antologie sui temi della violenza contro le donne e della condizione delle popolazioni civili nei teatri di guerra, oltre ad un’inchiesta sulla sconfitta del PD nelle elezioni amministrative del 2016 a Cosenza.

Il suo impegno politico è da sempre saldamente ancorato nella tradizione e nei valori della sinistra: eletto consigliere comunale con il PCI nel 1980/85 e con Rifondazione comunista durante la prima sindacatura di Giacomo Mancini (1993/98).

Oggi è membro del Comitato politico nazionale del movimento “Adesso” e del direttivo provinciale del movimento “VOI-Volontari per l’Italia”.

Nel corso dell’incontro che ha ufficializzato la sua candidatura, Aquino ha consegnato a Luigi De Magistris un documento del movimento Adesso con alcune proposte sui temi dei rifiuti urbani e speciali, dell’economia circolare, dello sviluppo forestale, dell’incentivazione della filiera del legno e bio-distretti con l’auspicio che possano integrarsi nel programma elettorale.

“Quella di candidarmi – ha dichiarato Aquino – è una scelta di campo, e il mio campo è da sempre la sinistra. La decisione nasce dalla consapevolezza che, da tempo, la connotazione di sinistra è assente dal contesto politico. Ora più che mai è urgente offrire ai calabresi una vera alternativa all’avanzata delle destre populiste e reazionarie. E sono convinto che il progetto di Luigi de Magistris ci consenta di farlo in uno spazio di legalità e democrazia all’interno del quale è necessario che tutti gli uomini di buona volontà si impegnino per dare un contributo alla comunità. Perché non serve avere le mani pulite se si tengono in tasca…”