Fatture false, Tucci si autosospende dal M5d

“Piena fiducia nella magistratura e, soprattutto, la coscienza pulita”

Si è autosospeso dal Movimento 5 stelle Riccardo Tucci. Una decisione che, scrive, di aver preso “in piena autonomia”. Contestualmente rassegna inoltre le sue dimissioni dai “ruoli di facilitatore d’interni e coordinatore regionale della Calabria. La vicenda che mi vede coinvolto, non ha nulla a che vedere con la politica, né col Movimento 5 stelle che intendo tutelare con questa autosospensione”.

A breve Tucci comunicherà “ufficialmente al capogruppo alla Camera dei Deputati al Capo Politico ed al collegio dei probiviri la mia decisione in modo ufficiale”. La decisione arriva dopo l’invito del presidente della Commissione antimafia Nicola Morra.

E poi aggiunge che il suo impegno per il paese e il movimento “non finisce con questo episodio, fra ieri e oggi ho avvertito molto sostegno e solidarietà, questo mi farà ritrovare la forza che non ho in questo momento per rialzarmi”.

Ha quindi assicurato di volersi tutelare e di non temere nulla, perché scrive di avere “piena fiducia nella magistratura e, soprattutto, la coscienza pulita”.

Ringrazia quindi “i colleghi di tutta Italia e di tutte le forze politiche” che “hanno espresso la loro solidarietà e dimostrato la loro amicizia, gli attivisti del Movimento 5 Stelle che con centinaia di messaggi mi hanno sommerso d’affetto”.