Sanità, arrivano le assunzioni in due ospedali calabresi

In gran parte si tratterà di stabilizzazioni di dipendenti a tempo determinato

Duecentoquarantasette dipendenti saranno stabilizzati al Mater Domini di Catanzaro dove arriveranno pure 26 nuove figure sanitari e cinquantaquattro assunzioni previste all’ospedale Annunziata di Cosenza. A deciderlo è stato il Commissario Saverio Cotticelli che ha preso atto delle richieste delle due asp al momento mancanti.  A Catanzaro, è stato archiviato il maxipiano di assunzione previsto e si è passati alla più concreta ipotesi di stabilizzare i precari. La dotazione organica infatti a fine 2019 è pari a 909 unità, nel 2020 ci saranno 40 pensionamenti. Si prevede l’assunzione di 26 figure ‘in sostituzione’ e la stabilizzazione di 247 dipendenti a tempo determinato. L’anno successivo sarà la volta degli altri.

Più complicata è invece la partita dell’Asp di Cosenza. L’azienda sanitaria più grande della Calabria, per l’anno 2020 è stata autorizzata al turn over per 371 unità, a stabilizzare 182 precari e a riqualificare 100 ausiliari specializzati in altrettanti operatori socio sanitari. Nel 2021, invece, saranno coperti 171 posti, 17 le figure che usufruiranno di collaborazioni continuative, mentre le ‘nuove’ assunzioni previste sono 54 (6 medici, 3 veterinari e 3 veterinari a capo di strutture complesse, 12 infermieri, 20 Oss, 2 tecnici di Radiologia, 1 tecnico di Neurofisiopatologia, 3 farmacisti a dirigere strutture complesse, 1 dirigente fisico, 1 dirigente amministrativo di struttura complessa e 2 direttori struttura complessa del ruolo professionale).