Santelli “offre” a Gratteri l’aula bunker per “Rinascita Scott”

La giunta delibera «in tempi record» la messa a disposizione di un plesso di 3mila metri quadrati

In tempi record, come recita la breve nota dell’ufficio stampa della giunta regionale. Jole Santelli non ha resistito alla tentazione di rispondere “presente” ad una “chiamata” importante, quella di Nicola Gratteri a caccia di un’aula bunker degna di questo nome così da recitarvi dentro il maxi processo “Rinascita Scott”.

Il fascicolo più denso in termini numerici che rischiava (e rischia) di conoscere il “ring” del dibattimento fuori regione, per problemi infrastrutturali. Ma la seduta della giunta di oggi, presieduta da Jole Santelli, ha approvato «in tempi record la delibera per la messa a disposizione dell’area da dedicare all’aula bunker per lo svolgimento del maxi processo denominato “Rinascita scott”. Pertanto, è stata autorizzata anche la bozza di protocollo, che sarà sottoscritto con il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, per la concessione di un’area strategica e di un plesso di 3 mila metri quadrati che dovrà ospitare il maxi processo».

Ovviamente ora la palla passa a Bonafede, competente e dominante in materia per forma e sostanza. Ma la disponibilità della Regione è arrivata, il messaggio di Santelli altrettanto.