Asp Cosenza, Stasi si rivolge a ministro, Regione e commissario

Il sindaco, sul caso delle dimissioni del manager Zuccatelli: "Urgente garantire governance"

“Un’azienda sanitaria provinciale, importante, grande, articolata e pregna di questioni aperte come quella di Cosenza non può permettersi di restare acefala, senza direzione e di fatto sganciata da ogni responsabilità di governo in un momento così complicato come questo, in una regione ed in un territorio così difficile come il nostro”.

È quanto dichiara il sindaco di Corigliano Rossano Flavio Stasi il quale, preso atto della notizia delle dimissioni formalizzate nel pomeriggio di mercoledì 3 giugno dal commissario Giuseppe Zuccatelli, auspica anzitutto che lo stesso possa ritirarle, garantendo una quanto mai necessaria, oggettiva continuità manageriale.

Qualora le dimissioni dovessero esser confermate, anche nella sua qualità di presidente della conferenza dei sindaci della provincia di Cosenza e anticipando il contenuto di una lettera ad hoc che sarà trasmessa in giornata al ministro della Sanità Roberto Speranza, al presidente della Regione Calabria Jole Santelli ed al commissario ad acta per la Sanità calabrese Saverio Cotticelli, il sindaco di Corigliano Rossano Stasi chiede sin da ora pubblicamente che non venga lesinato alcuno sforzo nella direzione di garantire in tempi celeri la governance dell’Asp di Cosenza.