All’Asp di Cosenza “comanda” Grippa fino a mercoledì

Il direttore amministrativo nominato da Zuccatelli, che si è dimesso

Aveva provato a dimettersi pure lui il direttore amministrativo dell’Asp di Cosenza, consapevole che poi il “cerino” sarebbe toccato a lui. Ma tanto Crocco quanto Cotticelli lo hanno immediatamente bloccato e così ora è proprio lui, Grippa, il reggente dell’Asp di Cosenza. Anche perché senza guida formale non poteva restare la più grande Asp della regione, un miliardo di bilancio all’anno. Grippa al comando, suo malgrado, fino a mercoledì. Non oltre. Dopo di che gli scenari che si aprono sono diversi per la guida dell’Asp, a partire dal rientro in grande stile di pezzi da novanta della sanità cosentina. Anche la formula che verrà non è chiara. Un nuovo commissario o un reggente-commissario oppure ancora un altro interim o una soluzione interna? Quel che è certo è che per il bando vero e proprio per la direzione generale dell’Asp i tempi non sono per niente maturi.