Cetraro, summit per “rasserenare” il clima

È stata una riunione lunga ed intensa che ha portato a risultati soddisfacenti in riferimento alle richieste che abbiamo posto sul tavolo. A cominciare dalla sicurezza degli operatori sanitari e dei pazienti. Abbiamo chiesto investimenti nella sanità pubblica del Tirreno cosentino attraverso una riqualificazione dei servizi e specializzazione dei presidi ospedalieri. Abbiamo posto con tenacia la riapertura del Punto Nascita ed é stato assunto l’impegno di iniziare i lavori per superare le criticità. La Terapia Intensiva, inoltre, sarà dotata di tutti i dispositivi di protezione richiesti dai medici per garantire un servizio che sarà potenziato di altri posti letto raddoppiando la dotazione attuale. Vogliamo ringraziare la Governatrice Santelli per il contributo che ha offerto attraverso idee chiare per il destino dei nostri presidi ospedalieri. É stato ribadito che Cetraro non é ospedale covid ma che dovrà svolgere le funzioni di supporto agli Hub così come il Ministero ha richiesto e così come il cronoprogramma della Regione ha disposto. La riunione é servita a ricreare un clima di serenità utile ad affrontare la crisi causata dalla pandemia. Seguiremo passo passo ogni azione ed intervento attraverso la condivisione con la Presidente Santelli, il Commissario Cotticelli e il Commissario Asp Zuccatelli che, così come si é impegnato con il Sindaco di Cetraro e il Consigliere regionale Aieta, aprirà subito il Punto Nascita.