Coronavirus, commissario Calabria: “Pronti con piano emergenza”

“Abbiamo predisposto un piano di emergenza perché questa è un’epidemia che va seguita man mano che evolve”. Lo ha detto il commissario ad acta della sanità calabrese, Saverio Cotticelli, in collegamento con il Tgr Calabria: insieme al presidente della Regione, Jole Santelli, Cotticelli ha varato una circolare nella quale si richiamano le Asp e le aziende ospedaliere a seguire un percorso comune. “Le varie ordinanze – ha spiegato al riguardo Cotticelli – hanno generato un entusiasmo e anche una ‘gara’ di solidarietà per trovare strutture Covid ma questa gara va disciplinata e regolamentata perché il malato Covid è un malato particolarmente fragile che necessita di strutture attrezzate e professionalità adeguate. Siamo assolutamente pronti, abbiamo raddoppiato negli ospedali hub. Abbiamo fatto – ha osservato il commissario – scelte strategiche. La presidente Santelli, che ringrazio sempre per la sua disponibilità e per l’impegno che sta mettendo in questa situazione drammatica, ha una strategia molto chiara: gli hub sono i centri specializzati per trattare i malati più gravi”.    Cotticelli ha poi aggiunto: “Abbiamo predisposto un piano di emergenza perché questa è un’epidemia che va seguita man mano che evolve. Quindi – ha concluso il commissario ad acta della sanità calabrese – come primo intervento abbiamo attrezzato e raddoppiato i posti presso gli ospedali hub che sono strutture di eccellenza, il Pugliese Ciaccio e il Mater Domini di Catanzaro, l’Annunziata di Cosenza, il Grande ospedale metropolitano di Reggio Calabria e il Policlinico universitario. Sono strutture di eccellenza che – ha concluso Cotticelli – hanno personale altamente qualificato e strutture previste per i trattamenti di sub intensiva e intensiva”.