《Tutti i consiglieri regionali donino l’indennità di marzo alla sanità pubblica》

Proposta di Pippo Callipo: non ci siamo mai riuniti, sono 6mila euro a testa

«In un momento difficile e straordinario come quello che l’Italia tutta sta vivendo è necessario dimostrare una concreta sensibilità istituzionale verso le esigenze pressanti che pervengono soprattutto dal mondo della Sanità. Ed è per questo che voglio lanciare una proposta che spero ardentemente sia accolta. In considerazione del fatto che dalla proclamazione fino ad oggi il Consiglio regionale non si è mai riunito, propongo che tutti i consiglieri regionali donino, alle strutture sanitarie pubbliche calabresi, la quota mensile relativa alle “spese di esercizio del mandato”, corrispondente a 6mila euro, senza intaccare l’indennità di carica. Ove questa proposta venisse accolta dai miei colleghi potrei occuparmi personalmente di coordinare la donazione alla Task force istituita dalla Regione per l’emergenza Covid-19, garantendo la massima trasparenza di ogni passaggio, con un conto corrente appositamente aperto e dedicato. È doveroso che la politica calabrese dia un pur minimo segnale di sacrificio e di sobrietà». È quanto dichiara il consigliere regionale Pippo Callipo, leader di “Io resto in Calabria” e già candidato alla Presidenza della Regione.