Regione, Commissione pari opportunità: il bilancio del 2019

Incontri con il territorio aperti a rappresentanti istituzionali, associazioni e cittadini, proficue collaborazioni con le scuole e particolare attenzione rivolta al mondo carcerario per sensibilizzare al valore del rispetto della persona ed al contrasto alla violenza di genere. La Commissione regionale pari opportunità ha rilanciato il valore di una azione improntata alla tutela dei diritti nel corso di una riunione tenutasi a Palazzo Campanella. “E’ stata l’occasione per tracciare un bilancio delle attività svolte nel 2019 e siamo pienamente soddisfatti. Il nostro obiettivo è stato sempre quello di garantire e vigilare affinché venissero date le stesse opportunità a tutti attraverso il rispetto dei diritti umani”, ha sottolineato la presidente Cinzia Nava che ha presieduto l’incontro insieme con la vicepresidente Monica Falcomatà e alla presenza dei componenti Emira Ciodaro; Anna Maria Briante; Mariarita Stilo Nicoletta Perrotti; Francesca Milazzo; Irene Vittoria Calabrò Silvana Salvaggio Elena Morano Cinque; MichaelaCristescu; Serenella Multari; Lucrezia Elisabetta Domenica Romeo. Rilancia Cinzia Nava: “Diverse sono state le azioni positive a favore di chi soffre di disabilità. Oltre al progetto ‘La Carovana dello Sport’ che promuove l’inclusione delle persone, importante la proposta di revisione del testo della legge regionale “23 luglio 1998, n. 8 sulla Eliminazione delle barriere architettoniche” al fine di adeguarlo al nuovo quadro normativo che si è venuto a delineare in materia. (Dopo il placet della IV Commissione, si attende il via libera della Commissione Bilancio).   In sintonia con Presidente del Tribunale di Reggio Calabria, si è pensato di destinare alle vittime di violenza di genere che devono essere udite per denunciare il proprio carnefice una saletta strutturata con tutti i criteri per assicurare loro un ambiente accogliente e protetto. Un impegno che abbiamo rafforzato attivando diversi protocolli con le province; partecipando al progetto nazionale ‘La valigia salva mamma e salva bebè’; stipulando il protocollo d’intesa con l’Assessorato al lavoro e al Welfare e promuovendo il concerto jazz ‘Note di Speranza’ dedicato a Maria Antonietta Rositani, la donna cui ha fuoco l’ex marito. Ancora, la Commissione ha predisposto i contenuti della proposta di legge di integrazione della legge nazionale n. 4/2018 prevedendo una corsia preferenziale per le vittime di violenza di genere nei concorsi pubblici”. Dopo aver sottolineato la collaborazione proficua con il Provveditorato regionale dell’Amministrazione penitenziaria della Calabria grazie al protocollo d’intesa “che ha consentito di visitare gli istituti penitenziari calabresi con un significativo coinvolgimento dei detenuti”, Cinzia Nava ha ricordato l’impegno sul fronte della promozione delle pari opportunità tra donne e uomini nell’accesso alle cariche elettive. “E’ stata sollecitata più volte l’adozione della legge sulla doppia preferenza di genere ma, nonostante sia stata portata in Consiglio, non se è fatto nulla. In ogni caso continueremo – ha assicurato la presidente- in questa azione, nella speranza che anche la nostra Regione possa essere una democrazia paritaria, indice di società civile e di cambiamento culturale”.