Rubino: l’astensionismo ha danneggiato Callipo

Il professore universitario primo eletto a Rende

Risultato compromesso dalla sconfitta di Pippo Callipo ma ottima affermazione di Franco Rubino, alla sua prima esperienza di candidatura. Il professore di Economia aziendale dell’Unical, in corsa nella lista civica Io resto in Calabria, ha sbaragliato tutti i suoi competitors su Rende, suo comune di residenza e sede dell’Università della Calabria. Con 620 preferenze risulta il più votato della coalizione di centrosinistra che appoggiava Pippo Callipo. Rubino ha ottenuto 2859 preferenze in totale, ottenendo, in maniera capillare, consensi in tutti i comuni della provincia di Cosenza.

“Mi sento il dovere di ringraziare tutti coloro che mi hanno sostenuto e tutto il mio staff. Era difficile e lo sapevamo sin dall’inizio. Una campagna elettorale troppo breve, soprattutto per chi, come me, ha dovuto farsi conoscere per la prima volta in una competizione elettorale. Il risultato ottenuto ha dato dimostrazione che c’è ancora una fetta di elettorato che crede alle competenze e alla rinascita di una Calabria dei meriti. Nonostante la mancata elezione in Consiglio questo non sarà il punto di arrivo ma il punto di partenza per costruire insieme un percorso nuovo, che mi vedrà impegnato a fare da pungolo alle strutture regionali al fine di migliorare i servizi e risolvere le criticità. Lo sforzo che abbiamo messo in campo non sarà disperso ma servirà a dare speranza a chi non si è ancora convito sino in fondo che il cambiamento si attua in una cabina elettorale. Non parteciperemo inermi al declino della nostra Regione. Auguro alla governatrice Jole Santelli e a tutti i consiglieri eletti un buon lavoro e auspico in una presa di responsabilità verso un’amministrazione onesta e che si fondi sulla legalità”-