《Morra ha fatto fuori Occhiuto e tutelato Gentile》

Aiello intervistato dal Corriere della Sera: il presidente dell'Antimafia vuole prendere il posto di Di Maio

“L’obiettivo di Morra è quello di scalare il Movimento e di sostituirsi a Di miao. Per questo mi attacca2. Così Francesco Aiello, già candidato per i 5 Stelle in Calabria, accusa in una intervista rilasciata al Corriere della Sera.
Morra non l’ha votata. Va espulso?
“Lo metterei in panchina, ma non mi interessa. Pe me Rousseau è solo un filosofo”.
Morra non accettava un voto “ambiguo”, essendo presidente della commissione Antimafia. “Ha sostituito la cultura del rispetto con quella del sospetto. L’ha usata per delegittimare il sindaco di Cosenza Mario Occhiuto ma non i fratelli Gentile”.
Lei invece respinge ogni sospetto?
“Già rispondere di un parente non ha senso, rispondere di un cugino morto cinque anni fa, ancora meno”.
Dunque, la sua sarebbe ambizione?
“Certo. Si era sentito escluso e par vuole stuzzicare la pancia degli attivisti che vivono di giustizialismo”.
Ma è presidente dell’Antimafia.
“Da presidente ha affossato le denunce di Dalila Nesci e Francesco Sapia. Di lui si ricorda solo la denuncia per l’acquisto di mangime del canile di Donnici”.