Regionali, 4 candidati alla presidenza: 15 liste

Quattro candidati alla carica di presidente della Regione e 15 liste di candidati al Consiglio regionale. Alla scadenza del termine per la presentazione di liste e candidati, avvenuta oggi a mezzogiorno, sono questi i numeri delle elezioni regionali in Calabria in programma il prossimo 26 gennaio. I quattro candidati alla carica di presidente della Regione sono la parlamentare e coordinatrice regionale di Forza Italia, Jole Santelli, per il centrodestra, l’imprenditore Pippo Callipo per il centrosinistra, il docente dell’Università della Calabria, Francesco Aiello, per il M5S, e il geologo Carlo Tansi, già capo della Protezione civile regionale. A sostegno della Santelli ci sono sei liste: Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia, Udc, Jole Santelli presidente e Casa delle Libertà. Callipo avrà l’appoggio di quattro liste: “Io resto in Calabria”, Pd, Democratici Progressisti e “10 idee per la Calabria”. Due le liste che affiancheranno Aiello: il Movimento 5 Stelle e “Calabria Civica-Liberi di Cambiare”. Infine, per Tansi in lizza scenderanno in campo tre liste: “Tesoro Calabria”, “Calabria Libera e “Calabria Pulita”, queste ultime due peraltro in corsa solo nella circoscrizione elettorale Nord.

Si vota il prossimo 26 Gennaio 2020: in quella data sarà utilizzata, e per la seconda volta, la legge elettorale approvata dal consiglio regionale calabrese l’11 Settembre 2014 che prevede il sistema proporzionale con premio di maggioranza.

Il Consiglio regionale è composto da 30 seggi, compreso quello del Presidente della Giunta. L’80% dei seggi (24) è ripartito proporzionalmente in tre circoscrizioni: Cosenza, Catanzaro-Crotone-Vibo Valentia, Reggio Calabria.

Per essere ammessi alla ripartizione dei seggi le liste (sia coalizzate che non coalizzate) devono superare lo sbarramento del 4% dei voti a livello regionale, le coalizioni l’8%.

I restanti 6 seggi vengono assegnati alle liste che appoggiano il Presidente eletto, qualora queste non raggiungano il 50% dei seggi (ovvero 15 su 30) nel riparto proporzionale. Se la coalizione raggiunge o supera il 50%, ottiene un premio dimezzato, di 3 seggi.

Qualora la coalizione vincente non raggiunga i 16 seggi (il 55%) perfino dopo l’assegnazione del premio intero, è prevista l’attribuzione di questi seggi aggiuntivi togliendoli da quelli attribuiti alle liste di opposizione.

IL VOTO DEGLI ELETTORI

L’elettore dispone di due voti, uno per il candidato Presidente e uno per una lista provinciale. Qualora l’elettore esprima il suo voto soltanto per una lista provinciale il voto si intende validamente espresso anche a favore del candidato collegato a quella lista.

Non è prevista la possibilità di esprimere un voto disgiunto. L’elettore può inoltre esprimere una sola preferenza per un candidato della lista prescelta.

LE CIRCOSCRIZIONI

I ventiquattro seggi da eleggere con il proporzionale sulla base di liste circoscrizionali, sono così ripartiti tra le singole circoscrizioni elettorali della Calabria: Circoscrizione elettorale Nord, Cosenza, a cui sono assegnati 9 seggi; Circoscrizione elettorale Centro, Catanzaro-Crotone-Vibo Valentia, 8 seggi; e la Circoscrizione elettorale Sud, Reggio Calabria, 7 seggi.