Dell’Aquila: la candidatura di Callipo è una scelta disperata

“Prendo atto che le promesse fatte a Roma alla delegazione dei circoli sono state tutte disattese. – Lo dichiara Giuseppe Dell’Aquila capo-delegazione dei circoli che hanno raccolto le firme per una petizione pro-primarie e Presidente della Provincia di Crotone.
Ci ritroviamo a scelte avventate e molto discutibili senza il minimo coinvolgimento dei circoli e dei territori. La candidatura di Callipo è una scelta disperata, un vano tentativo di nascondere le difficoltà del PD dietro ad una figura civica che civica però non lo è più da tanto tempo. Non sono passate inosservate le sue esperienze politiche: candidato alla presidenza della regione nel 2010 (arrivato terzo su tre candidati), sostenitore di Wanda Ferro alle ultime elezioni regionali e militante della
campagna elettorale di Mangialavori alle ultime elezioni politiche del 2018. Un candidato che spiazza il nostro elettorato e i nostri militanti e che apre le porte della regione alla Lega. Non avremo nessuna credibilità e le persone tra la destra di Salvini e l’ondeggiamento di Callipo sceglieranno la prima che è più coerente e credibile.
Nessun dirigente del nostro Partito può rimanere in silenzio alle continue imposizioni romane.
Ricordo bene il risultato delle ultime Politiche! Speravo in un cambio di rotta, ho votato Zingaretti perché voleva ridare voce ai Circoli ed ai Territori. Mai avrei pensato, invece, che succedesse il contrario”.