Morra (M5S) strizza l’occhio a Vetere (Pd)

Ugo Vetere

Che ci fosse simpatia per il movimento cinque stelle da parte del sindaco Pd di Santa Maria del Cedro era cosa nota. Come dimenticare quel post su facebook con cinque stelle dorate di quale mese fa.

Eppure Ugo Vetere, avvocato di professione, sindaco della cittadina dell’alto Tirreno Cosentino, eletto  ha sempre professato il suo legame con il presidente della Regio Mario Oliverio e con il Partito Democratico.

Tuttavia, quella che sembrava una simpatia unilaterale verso il M5S si è trasformata in stima reciproca.  A dimostrarlo l’ultima dichiarazione di un pezzo da novanta nei pentastellati. “Il Presidente della Commissione Parlamentare Antimafia, Nicola Morra,  – si legge in una nota  apprezza il lavoro svolto dall’amministrazione comunale di Santa Maria del Cedro,  in merito alla battaglia di legalita’ intrapresa volta a conseguire per la sua comunita’ vaste aree demaniali dove da decenni senza titolo erano state realizzate strutture turistiche imponenti” e sostiene ed elogia “tale azione amministrativa e porra’ in essere, nel pieno rispetto delle norme -si legge ancora – ogni opera di sensibilizzazione con le autorita’ sovra comunali competenti per portare nell’immediato alla consegna dei beni al Comune ed alla demolizione delle strutture abusive. Auspicando che quanto avvenuto a Santa Maria del Cedro si ripeta in tante altre parti della Calabria, regione in cui troppe volte – conclude – le amministrazioni pubbliche sembrano distratte e remissive nei confronti di soggetti che hanno infranto le leggi”.

Che dire, se son rose fioriranno.