Confusione Pd, Graziano convoca una riunione

Su europee e comunali e per evitare "incomprensioni" dopo quanto accaduto a Vibo e Belvedere

  Il commissario del Pd calabrese, Stefano Graziano, ha convocato per lunedi’ prossimo, 1 aprile, presso la sede regionale a Lamezia Terme (Catanzaro), una riunione con gli eletti del partito. Secondo quanto si apprende da fonti del Pd regionale, all’ordine del giorno del vertice ci sono le prossime elezioni europee e amministrative, anche se non e’ escluso un punto sull’attuale situazione politica e sull’esito delle primarie del Pd, che in Calabria hanno visto prevalere, in linea con il trend nazionale, la candidatura a segretario nazionale di Nicola Zingaretti, sostenuto nella regione da due liste, “Piazza Grande”, espressione dell’area che fa riferimento al governatore Mario Oliverio, e “Calabria con Zingaretti”. Alla riunione di lunedi’ prossimo il commissario Graziano ha invitato i parlamentari, i consiglieri regionali e le rappresentanze istituzionali del Pd. Non mancano, comunque, i temi nell’agenda politica del Pd calabrese. Nelle ultime il dibattito interno al partito, infatti, e’ stato caratterizzato anche dai primi “movimenti” in vista delle elezioni regionali, alla luce della disponibilita’ a ricandidarsi alla presidenza manifestata, tempo fa, dal governatore Oliverio. Inoltre, di recente ha fatto molto discutere anche una presa di posizione del senatore Ernesto Magorno, ultimo segretario del Pd calabrese e leader territoriale dell’area renziana, che non ha escluso di assumere una linea “autonomista” in vista delle prossime elezioni regionali. Nelle ultime ore, poi, le polemiche hanno riguardato in particolare le prossime elezioni amministrative a Vibo Valentia: esponenti del Pd hanno infatti ipotizzato un’alleanza con i Sovranisti, trovando pero’ la ferma contrarieta’ dello stesso commissario Graziano.