Regione, Tallini: innaturale accordo Lega-M5S in Calabria

“Nel centrodestra che nell’ultimo anno e mezzo ha conquistato 6 Regioni su 6 (Sicilia, Lombardia, Molise, Friuli, Abruzzo, Sardegna), nessuno puo’ dirsi autosufficiente. E’ questa la grande lezione che ci viene dal voto sardo e che speriamo metta a tacere definitivamente chi, in Calabria, ipotizza un accordo Lega-M5Stelle, cioe’ un’innaturale riproposizione del governo gialloverde sonoramente bocciato nell’Isola”. Lo afferma Domenico Tallini, coordinatore provinciale di Forza Italia a Catanzaro e consigliere regionale. “A noi – dice – non importa il raffronto con le quotazioni dei sondaggi piu’ recenti (in questo caso, la Lega perderebbe piu’ di 20 punti, Forza Italia appena 1), a noi interessa il risultato finale di una coalizione che, per essere vincente, deve mostrarsi unita e plurale. Anche in Calabria sara’ cosi’, a dispetto di chi non comprende che il governo gialloverde e’ ormai al capolinea. L’accordo sulle Regionali, sottoscritto nei mesi scorsi da Berlusconi, Salvini e Meloni, sta funzionando come un orologio svizzero. Forza Italia non ha messo in discussione le concordate candidature in Friuli e Sardegna per la Lega, di Fratelli d’Italia in Abbruzzo. Non abbiamo dubbi che l’accordo sara’ rispettato anche per la Calabria. Si lavori da subito – conclude – alla definizione del perimetro della coalizione, alla redazione del programma, consentendo al candidato governatore di mettere in campo squadra e progetti per realizzare il cambiamento di cui la Calabria ha bisogno”.